Bugatti Brescia trovata nel lago svizzero all'asta

bugatti svizzera

La rara Bugatti Brescia estratta nei mesi scorsi dal Lago Maggiore ad Ascona (Canton Ticino, Svizzera), andrà all'asta il prossimo 23 gennaio, durante una sessione di Bonhams a Retromobile, in Francia. La vendita potrebbe fruttare più di 90 mila euro. La vettura era di Max Schmuklerski, un architetto svizzero di origini polacche che l'aveva lasciata nel deposito di un cantiere.

Il titolare, stanco di essere tempestato dai funzionari doganali che esigevano le tasse di importazione, la spinse sul fondale nel 1936. Si stima che il 20 per cento del veicolo possa essere salvato, offrendo sul piatto una sfida esaltante per collezionisti e musei. L'auto sportiva della casa di Molsheim è stata tirata fuori dopo 73 anni trascorsi sott'acqua.

Una grande folla di curiosi aveva seguito le operazioni di recupero, fonte di un grande impegno. Alla fine lo stupore era stato notevole, per un ritrovamento di alto valore storico e culturale. I fondi raccolti dalla sua alienazione andranno ad una fondazione benefica.

bugatti svizzera
bugatti svizzera
bugatti svizzera
bugatti svizzera

bugatti svizzera
bugatti svizzera
bugatti svizzera
bugatti svizzera
bugatti svizzera
bugatti svizzera
bugatti svizzera
bugatti svizzera
bugatti svizzera
bugatti svizzera
bugatti svizzera
bugatti svizzera
bugatti svizzera
bugatti svizzera
bugatti svizzera
bugatti svizzera

Via | Luxuo.com Tio.ch
Foto | Ticinonews.ch

  • shares
  • +1
  • Mail