Taormina, The Luxury of Taste: Davidoff presenta il Puro d'Oro

Davidoff Puro d'OroOspiti del San Domenico di Taormina, nel magico chiostro piccolo così come nella saletta del ristorante stellato Principe Cerami, abbiamo partecipato alla presentazione del nuovo sigaro Davidoff, il Puro d'Oro. Si tratta del primo nuovo sigaro Davidoff negli ultimi dieci anni, ed è costato al suo creatore Hendrik Kelner diversi anni di lavoro.

La peculiarità del Puro d'Oro consiste in una foglia di fascia ricavata da una pianta selezionata apposta, e cresciuta in una zona nuova rispetto alle coltivazioni di Davidoff, quella di Yamasà. Davidoff, per la copertura del sigaro, non utilizza foglie di Santo Domingo: solo con la Yamasà di Kelner si è arrivati ad un sigaro 100% dominicano, da cui il nome Puro. La nuova fasciatura è piuttosto importante nel mix gustativo del Puro d'Oro e dona la colorazione speziata e di caffè: conferisce una personalità dai toni più marcati e, in un certo senso, potrebbe far pensare ai Davidoff cubani di fine anni '60. Il Puro d'Oro quindi va a giocare nell'area dei fratelli più aromatici ed intensi della casa, scostandosi dalla fumata del Classic, l'icona del gusto Davidoff nel mondo.

La nuova linea è prodotta in quattro miscele e formati differenti: Deliciosos, Magnificos, Notables e Sublimes - in un crescendo di gusto che va dal moderato fino al pieno. Nel seguito del post, il brand manager Enrico della Pietà con un'ospite tra Puros e cigarillos per le Signore.


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 9 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail