Yacht Azimut Benetti al Cannes Yachting Festival 2014 con 4 anteprime mondiali

Tutto pronto per l'evento francese, che metterà in vetrina l'eccellenza nautica. Il gruppo italiano sarà presente con una ricca flotta.

ocean-paradise

Azimut Benetti porterà al Cannes Yachting Festival 2014 tre nuovi nuovi modelli Azimut Yachts e una grande anteprima mondiale Benetti. Sotto i riflettori anche Benetti Ocean Paradise, lo yacht più grande del Salone.

Al primo immancabile appuntamento dei saloni nautici autunnali, in programma dal 9 al 15 Settembre, il gruppo italiano sarà ancora una volta tra i grandi protagonisti. Il costante impegno nelle attività di ricerca e sviluppo e le nuove modalità di condivisione di know how tra i marchi di famiglia hanno permesso di raggiungere risultati luminosi. Scopriamo le chicche della flotta esposta in Costa Azzurra.

L'Azimut Grande 95RPH va ad aggiungersi alle collezioni Atlantis, Magellano, Flybridge e S. Fra le novità d’impatto introdotte a bordo del 29 metri, la plancia rialzata da cui la denominazione RPH - Raised Pilot House – l’ampio flybridge, oltre 60 mq, e la particolare configurazione degli spazi interni che prevede quattro cabine Vip in aggiunta alla suite armatoriale.

L’unicità di un’esperienza di navigazione esclusiva inizia dalle novità introdotte dal designer Stefano Righini, che dello yacht ha curato il concept e le linee esterne. A partire dalla separazione della timoneria dal ponte principale: una suddivisione che garantisce massima privacy ad armatore e ospiti realizzata senza appesantire le linee esterne che rispettano così l’elegante family feeling della Collezione Azimut Grande.

Gli interni curati da Studio Salvagni Architetti si distinguono per lo stile eclettico e contemporaneo in cui ogni dettaglio è realizzato da eccellenti maestri artigiani toscani in materiali pregiati ed esclusivi. Scenografica la scala con gradini in onice retroilluminato che collega i ponti: un vero elemento scultoreo di notevole impatto.

Il gioiello dal cuore sportivo sarà Azimut 77S. Elegante nelle linee esterne, prezioso negli arredi e nelle finiture, con quattro unità vendute in fase di pre-lancio si propone come un successo annunciato e il nuovo punto di riferimento tra le barche dal cuore sportivo. Prestazioni d’eccellenza con consumi ridotti sono garantite dalla tripla motorizzazione Volvo IPS e dalla nuova ed innovativa carena.

Fresco di varo, anche Azimut 50 Fly è al suo esordio. Il modello di 15 metri della Collezione Flybridge è un’imbarcazione imponente con soluzioni stilistiche d’effetto. Il flybridge di 17,50 mq è il più grande della categoria. Dopo Cannes, le novità di Azimut Yachts continuano. Nei primi mesi del 2015 Azimut Yachts si prepara a lanciare altri due nuovi modelli arricchendo così ogni collezione del brand: Azimut Atlantis 43 e Azimut 66 Magellano.

Il marchio del Gruppo dedicato ai megayacht si farà notare in Francia a partire dalle eccezionali ‘dimensioni’ della sua presenza. Il 55 metri Benetti Ocean Paradise, regina e ammiraglia dei Cantieri Benetti sarà, infatti la più grande imbarcazione al Cannes Yachting Festival.

Ma la grande novità Benetti destinata a catturare l’attenzione di armatori e appassionati sarà il 33 metri “My Paradis”, primo scafo dei tre in costruzione per il modello Tradition Supreme 108’. Questo nuovo modello rappresenta l’entry level trideck di Benetti Class Displacement, la gamma di yacht dislocanti in materiale composito dai 93’ ai 145’.

Il My Paradis, il cui design esterno è stato curato da Stefano Righini, si articola su tre ponti più il sundeck, primo elemento caratterizzante dell’imbarcazione: la porzione superiore della sovrastruttura, il roll bar e l’hard top sono in fibra di carbonio, una scelta effettuata dai tecnici Benetti per rendere la sovrastruttura più leggera assicurando migliore stabilità alla nave.

Lo yacht, che può accogliere fino a 12 ospiti, è stato dotato di un nuovo sistema di propulsione ibrida che consentirà di navigare, oltre che con i tradizionali motori principali, anche utilizzando due motori elettrici da 35 kW collegati direttamente ai riduttori/invertitori della propulsione diesel-elettrica, una configurazione che permette di ridurre al minimo rumore e vibrazioni.

  • shares
  • Mail