Yacht Ferretti 960 vince il World Yachts Trophies Award 2014

La nautica italiana si esprime su livelli eccellenti, che riscuotono ampi consensi su scala planetaria. Questo è motivo di orgoglio per chi vive nel Belpaese.

gala-1

Il Ferretti Yachts 960 ha conquistato il World Yachts Trophies Award come imbarcazione Most Innovative 2014, nella fascia dimensionale fra gli 80 e i 120 piedi. E’ un nuovo successo per il Made in Italy, celebrato nella serata di gala in cui sono stati conferiti i riconoscimenti assegnati come ogni anno dalla casa editrice francese Luxmedia Group in occasione del Cannes Yachting Festival 2014.

La scelta della giuria di premiare il Ferretti Yachts 960 è dovuta in particolare all'introduzione del garage allagabile di poppa, che permette di varare ed alare il tender con estrema facilità e in totale sicurezza. Un’innovazione che, eliminando la necessità d’installare a bordo la gruetta, regala nuovi e più ampi spazi per il relax degli ospiti e agevola le attività tecniche dell’equipaggio.

gala-2

Il 960 nasce come ideale evoluzione e degno discendente dell'881, uno dei prodotti di maggior successo del cantiere nautico dove è sbocciato. In esso sono presenti le principali innovazioni portate al debutto dai gioielli più recenti della famiglia, cui se ne aggiungono molte altre, che lo rendono competitivo anche rispetto ad imbarcazioni più grandi.

In questo gioiello sono portati al massimo livello concetti abitativi presenti su esemplari più lunghi, siglando i nuovi riferimenti nella specifica fascia d'appartenenza.

Dotato di profilo sportivo e filante, il 960 promette prestazioni ai vertici della propria categoria e uno sfruttamento degli spazi ottimale, sia dentro che fuori, a partire dalla zona armatoriale, per la prima volta sul ponte principale. Poi c'è un’innovativa area di poppa, con garage allagabile per il varo del tender.

La nuova imbarcazione porta avanti la linea di sviluppo progettuale intrapresa in questi ultimi anni dal brand, massimizzandone concetti e contenuti con l’obiettivo di realizzare un prodotto senza eguali nella sua categoria. È questa la filosofia alla base di questa nuova ammiraglia, interamente costruita nello stabilimento produttivo del Gruppo Ferretti a Cattolica.

Il profilo esterno traccia un nuovo corso nel design per gli scafi plananti di grandi dimensioni: la superficie vetrata lungo tutto il ponte principale lo “taglia” da poppa fino a estrema prua e contribuisce ad alleggerire la silhouette complessiva dell’imbarcazione, dando al contempo grande luminosità agli interni. Questa scelta impatta in maniera sostanziale sul design, donando grande sportività alla barca e apportando innovazione nell’alto di gamma Ferretti Yachts.

Ottimo il layout interno, gestito in modo gradevole e razionale, con una grande qualità degli elementi utilizzati per partorire una composizione di riferimento. Uno dei principali elementi innovativi presenti sulla nuova ammiraglia riguarda l’area di poppa, oggetto di un attento studio progettuale che ne ha reinventato l’utilizzo, esclusivamente dedicato alle attività leisure, senza perdere nulla dell’originaria funzione di area stivaggio di attrezzature e del varo del tender.

Tre le tipologie di motorizzazione previste, tutte MTU. Quella standard installa due propulsori 16V 2000 M84 dalla potenza di 2218 mhp, che permettono di raggiungere i 27,5 nodi di velocità di punta e i 24 di crociera. Le due motorizzazioni opzionali prevedono rispettivamente una coppia di unità 16V M93 dalla potenza di 2435 mhp, oppure due propulsori 16V M94 dalla potenza di 2638 mhp.

  • shares
  • Mail