Yacht di lusso Benetti FB801 Vica: panfilo flessibile e modellabile

Doppia tecnologia con scafo in vetroresina e sovrastruttura di alluminio. Grandi spazi aperti dedicati alla vita di mare e confort in navigazione per il panfilo Benetti.

Lo yacht di lusso Benetti FB801 Vica è un gioiello nautico di 50 metri. Si tratta della prima imbarcazione del marchio costruita in doppia tecnologia: lo scafo è in vetroresina, mentre la sovrastruttura è in alluminio. Un concetto di superyacht “flessibile e modellabile” che può andare incontro alle diverse esigenze di personalizzazione del cliente.

Gli ampi spazi esterni – con grandi ponti a poppa e a prora dell’upper deck - si aggiungono a un enorme sundeck. Il profilo si caratterizza per le grandi vetrature a tutta altezza “all’ultima moda” che – oltre a inondare gli interni di luce naturale – ne snelliscono la linea.

Una particolarità di Vica, che rende unica questa imbarcazione, è quella di avere tre portelli apribili lungo lo scafo. Il primo è laterale a poppa e serve per l’alaggio e il varo del tender. Poi c'è quello che funge da spiaggetta. Un terzo molto originale si apre sulla lobby del ponte inferiore e permette di creare un’area di respiro a una zona generalmente chiusa.

Altra caratteristica rara per imbarcazioni di queste dimensioni è una scala laterale automatica, ad uso esclusivo dell’armatore, per raggiungere il livello dell’acqua. Il modello di cui ci stiamo occupando rappresenta lo stato dell’arte delle imbarcazioni Benetti per quanto riguarda il comfort a bordo e la vivibilità delle zone esterne, molto estese, come si richiede a una barca Mediterranea a tutto tondo.

Vica si sviluppa su quattro ponti collegati da una scala centrale che si apre su eleganti lobby dalle quali si accede ai vari ambienti. A questi ponti si aggiunge un under lower deck in cui si trovano parte della sala macchine, i locali tecnici, i necessari locali di stivaggio per garantire l’effettiva autonomi, la lavanderia ed gli altri locali di servizio. 

Il layout interno dello yacht è classico e prevede quattro cabine per gli ospiti sul ponte inferiore, la suite dell’Armatore a prua del main deck e una cabina aggiuntiva sul ponte superiore. Ad accogliere gli ospiti sul main deck si trova il grande salone principale, suddiviso visivamente da una zona più conviviale – con un pianoforte a coda, un originale karaoke, un angolo bar all’americana e divano – e da una seconda area, più intima, con poltrone, tavolino e grande schermo TV al plasma.

Proseguendo verso pruavia, s’incontra prima il foyer, con le scale che portano sugli altri ponti, da cui si raggiungono la grande cucina professionale sulla sinistra e l’appartamento dell’armatore sulla destra. Quest’ultimo ha un grande studio e una cabina a tutto baglio con uno stupendo terrazzino a uso esclusivo, da cui si può raggiungere, tramite la scala laterale, il livello dell’acqua. Due i bagni, per lei e per lui, con vasca e doccia, divisi da un’ampia cabina armadio. 

Il lower deck offre quattro suite per gli ospiti, due con letto matrimoniale a poppa e due con letti gemelli, a prua, separate dalla lobby. Qui si trova anche un terrazzo esterno che si allarga grazie al portellone apribile, e che rende un’area solitamente chiusa più ariosa e aperta sul mare. Su questo ponte si trovano anche i sei alloggi – completamente separati – dei 12 membri di equipaggio. 

Via | Press Office

  • shares
  • Mail