Fingersi milionario non è reato

principe azzurroSe lo ha fatto è stato solo per amore: il «principe azzurro» carrarese non sarà rinviato a giudizio per truffa. L’operaio aveva provato a vestire panni diversi dai suoi per conquistare quella che doveva essere la donna della sua vita.
Per un anno aveva nascosto la sua vera situazione lavorativa e patrimoniale, recitando una parte e c’era quasi riuscito fino a che lei non ha scoperto tutto e lo ha denunciato per truffa.
L’uomo, secondo il giudice, avrebbe nascosto il suo stato di disoccupato per vergogna e imbarazzo, non per certo per uno scopo truffaldino.
E' stato, finchè ci è riuscito, il buon partito che molte ragazze sognano: sembrava avere proprio tutto. A mancargli erano solo i soldi e per questo motivo è stato messo alla porta e denunciato, alla faccia dei "due cuori e una capanna"...
Via | Repubblica.it

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: