Rolls-Royce Wraith Black Badge: il party a Milano da Carlo e Camilla in Segheria

Sono stati gli spazi di design post-industriale del ristorante Carlo e Camilla in Segheria ad ospitare la premiere milanese di Rolls-Royce Wraith Black Badge. Guarda le immagini dell'evento esclusivo su Deluxeblog

Sono stati gli spazi di design post-industriale del ristorante Carlo e Camilla in Segheria ad ospitare la premiere milanese di Rolls-Royce Wraith Black Badge, il modello della gamma che risponde alle esigenze estetiche più oscure, assertive, confidenti e complesse di clienti Rolls-Royce dalla personalità unica, protagonisti dei grandi cambiamenti del mondo. Partner d’eccezione Jaeger-LeCoultre, storico marchio di alta orologeria svizzera di lunga tradizione nel luxury, che al fianco di Rolls-Royce ha dato il benvenuto a tutti gli ospiti della serata, scandendo il tempo alle emozioni che si sono susseguite, mettendo in mostra il meglio della sua collezione ed esponendo in anteprima italiana i nuovi modelli Master Ultra Thin, orologi ultra sottili di gusto classico, la cui purezza assoluta delle linee è esaltata dai nuovi quadranti blu od antracite, e dalle complicazioni Reserve de Marche, Moon e Perpetual Calendar in esclusività boutique. Un’occasione unica per gli ospiti di apprezzare da vicino la bellezza dell’estetica e della sostanza delle Rolls-Royce Wraith Black Badge accanto ai capolavori di finissima manifattura della prestigiosa Maison di orologi.

Una proposta di Rolls-Royce Motor Cars che, dopo la presentazione al Salone di Ginevra 2016 e la tappa Romana dello scorso Marzo in cui il fascino e la personalità di Black Badge hanno fatto capolino tra le terrazze dei palazzi più centrali della Capitale; arriva a Milano, Capitale Europea della Moda e del Design, per sorprendere e stupire con un connubio tra stile e modernità che non poteva trovare migliore alleato della cucina di uno degli chef italiani più conosciuti al mondo.

I progettisti, gli ingegneri e artigiani di Rolls-Royce si sono messi al lavoro per introdurre trasformazioni sottilmente diverse nei modelli Ghost e Wraith. L’intento era di creare gli alter ego Black Badge di entrambi i modelli, più assertivi e più intensi, diversi l’uno dall’altro così come da quelli di partenza. Ne sono nate due auto che, fin dalla prima occhiata, presentano indizi visivi comuni, altamente indicativi della loro specifica natura. Basta però andare oltre la superficie per rendersi conto che sono due creature della notte molto diverse tra loro.

Oltre alla griglia del radiatore che riprende il frontone del Partenone, il celebre logo con la Doppia R e la statuetta alata Spirit of Ecstasy sono i simboli inconfondibili del marchio Rolls-Royce. Oggi queste icone, sia la statuetta che la Doppia R, sono ancora protagoniste, questa volta dell’ingresso di Rolls-Royce nella realtà alternativa ‘Black Badge’. A prima vista, sia la Ghost Black Badge che la Wraith Black Badge sono interessate da una trasformazione molto simile.

Trasformazione che parte proprio dalla ‘Flying Lady’, la Signora volante che non cambia forma né posizione o materiale, ma colore, a rappresentare visivamente l’estrema attrazione che le tinte fosche esercitano sui proprietari. Eccola, dunque, tramutarsi in una vamp in nero lucido, pronta ad attraversare sprezzante, nella notte, il paesaggio urbano. La trasformazione si estende anche agli altri simboli iconici della Ghost Black Badge e della Wraith Black Badge. Il logo con la Doppia R, sulla parte anteriore, su quella posteriore e sulle fiancate di ogni Black Badge inverte lo schema cromatico e diventa argento su sfondo nero, mentre le parti cromate, come la cornice della griglia anteriore, le finiture del baule e delle prese d’aria inferiori oltre ai tubi di scarico, diventano anch’esse scure.

La magia ‘del nero’ di Black Badge arriva fino a terra, grazie ai nuovi cerchi in composito di fibra di carbonio e lega leggera, esclusivi per ciascun modello commissionato di Ghost Black Badge e Wraith Black Badge. Sviluppati da Rolls-Royce in un arco di tempo di quattro anni, i nuovi cerchi presentano 22 strati di fibra di carbonio disposti lungo tre assi e ripiegati su sé stessi in corrispondenza dei bordi esterni del cerchio, per garantire ben 44 strati di rinforzo. Un ulteriore elemento di rinforzo è assicurato dal mozzo forgiato in alluminio per aviazione 3D, unito al cerchio mediante elementi di fissaggio in titanio di grado aerospaziale.

Nella serie Black Badge, il colore nero raggiunge livelli inediti di intensità. Il nero Black Badge viene creato con strati multipli di vernice e lacca, ripetutamente lucidati a mano secondo il procedimento più rigoroso mai utilizzato per una tinta unita. Il risultato è il nero più profondo, più scuro e più intenso mai visto sulla carrozzeria di un’auto di serie. Tuttavia, poiché Bespoke è sinonimo di Rolls-Royce, ai clienti viene naturalmente offerta la possibilità di specificare qualsiasi colore desiderino per gli esterni e le sellerie in pelle della loro Ghost Black Badge o Wraith Black Badge.

  • shares
  • Mail