Baglioni Hotel Carlton Milano: nuovo look per la top suite e il caffé

Cambia l'immagine di due ambienti preziosi del Baglioni Hotel Carlton, che rimane un fiore all'occhiello del migliore lifestyle milanese.

Il Baglioni Hotel Carlton di Milano aggiorna il suo look, reinterpretando gli spazi della Montenapoleone Terrace Suite e del Caffé Baglioni. L'aggiornamento degli ambienti porta la firma dell'architetto Livio Ballabio, direttore creativo di Jumbo Group, apprezzato marchio del mondo dell'arredo.

Il frutto della partnership è un progetto trasversale, dove il design si unisce all'ospitalità, per regalare alla clientela una felice esperienza sensoriale. Non poteva essere diversamente, visto che le due realtà sono espressione del vero lifestyle italiano.

Nell'appartamento principale della Montenapoleone, top suite dell'hotel, il ruolo di grande protagonista della rivisitazione tocca alla linea classica Jumbo Collection, capace di esprimere il concetto di lusso ai massimi livelli secondo un approccio inedito, più contemporaneo, fresco e luminoso.

Al fascino della tela concorre la delicata palette cromatica, che abbraccia la magia di una trama dove marmi pregiati come l'onice nuvolato e il cristallo creano un mix prezioso: qui si leggono le note di uno stile classico felicemente interpretato in una nuova dimensione espressiva. La junior suite, collegata all'appartamento principale, veste lo splendido stile Gianfranco Ferré Home.

Stessa scelta di brand per il Caffè Baglioni, nel quale per l'illuminazione si è fatto appello allo stile anni 50, che esalta la raffinatezza dello spazio insieme ai corpi di arredo, felicemente incastonati nella montatura grafica generale, per un risultato all'insegna di un'eleganza senza tempo, intonata allo stile di vita della Milano più fashion.

Belle le poltrone "Baglioni special edition", con le linee essenziali del loro design avvolgente e i preziosi rivestimenti che ne abbracciano il corpo. I tavoli si caratterizzano per la presenza di cordoni allineati che creano un raffinato effetto gros grain, ripreso anche alle pareti. La palette cromatica è di grande personalità e supporta egregiamente questa rivisitazione in chiave contemporanea dei classici ambienti delle cigar room anni '50.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail