Porsche: 2018 record, Cina primo mercato, Italia terza in Europa

Nuovo picco di consegne per Porsche AG, che chiude felicemente il 2018: il Belpaese torna al terzo posto fra i mercati europei.

L'ingresso del 2019 porta le cifre dei bilanci relativi al 2018, che per Porsche è stato molto positivo. La casa tedesca ha consegnato, nell'anno appena concluso, ben 256.255 auto a livello mondiale. Si tratta di una cifra più alta rispetto a quelle degli esercizi precedenti.

Per dare un'idea immediata dell'incremento dei numeri basta dire che i volumi sono cresciuti del 4% rispetto ai dati record del 2017.

La vera impennata nelle vendite è stata segnata dalla Panamera, che ha guadagnato un 38% di clienti in più rispetto all'anno precedente, portando gli esemplari consegnati a quota 38.443.

Aumento a doppia cifra anche per la 911: la vettura simbolo di casa Porsche, nonostante il lancio della nuova generazione (992), che avrebbe potuto rallentare la richiesta concentrandola sul modello di fresco conio, è stata più gettonata che nel 2017, con consegne superiori del 10% (in totale 35.573 unità).

La Macan si è confermata come modello di maggiore successo in termini di volume con 86.031 esemplari consegnati, superando di poco la Cayenne che ha chiuso l'anno con consegne pari a 71.458 unità.

Per Porsche la Cina si è confermata ancora una volta il mercato più importante, con un totale di 80.108 esemplari consegnati e un incremento del 12% della quota di penetrazione. Al secondo posto si attestano gli Stati Uniti, con 57.202 vetture (+3%).

Le consegne in Europa hanno registrato un lieve calo rispetto ai risultati dell'anno precedente. Fra i mercati del Vecchio Continente l'Italia occupa il terzo posto, dopo Germania e Inghilterra, con 5.290 auto vendute.

  • shares
  • +1
  • Mail