Bless Hotel Madrid: un nuovo brand sbarca in Spagna

A Madrid apre un nuovo hotel di classe: è la prima proprietà a marchio Bless Collection Hotels, che intende espandere la collana.

Bless Hotel Madrid è un nuovo complesso ricettivo della capitale spagnola e segna lo sbarco in società del marchio Bless Collection Hotels, di Palladium Hotel Group. Altre aperture sono in programma, sotto la stessa etichetta, in città cosmopolite e destinazioni di mare internazionali, a partire da Ibiza quest'estate.

La struttura di cui ci stiamo occupando sorge in Calle de Velázquez, cuore pulsante di Madrid, nel Barrio de Salamanca. Ospitato dall'ex Gran Hotel Velázquez, è da sempre un punto di grande interesse sociale dei madrileni, in particolar modo per la sua area bar, conosciuta come Roulette e famosa per i leggendari cocktail a base di Vermouth.

Anche nella nuova veste l'impianto continuerà ad essere un luogo di riferimento della città, in un quadro ancora migliore. Il Bless Hotel Madrid, infatti, non vuole deludere le aspettative, a tutti i livelli.

Al suo interno ci sono 111 camere, un'area bowling, spa e palestra, ristoranti gourmet, 3 bar e sale per conferenze. Sul tetto si trova pure una piscina, che regala emozioni acquatiche ad alta quota.

Il progetto reca la firma del designer e architetto spagnolo Lázaro Rosa-Violan, cui va il merito di aver creato un mirabile dialogo fra passato e presente, abbinando elementi storici simbolo dell'antica magnificenza della proprietà, incluse la scalinata di marmo e la cupola di vetro, con materiali moderni e schemi colorati, per ricreare l'ambiente madrileno per antonomasia con una tendenza contemporanea.

Gli ospiti del Bless Hotel Madrid possono giovarsi di servizi all'altezza, che soddisfano i bisogni dei viaggiatori moderni, raffinati ricercatori di piacere. Per loro una serie di esperienze esclusive e dal sapore epicureo. Anche la bellezza e il benessere hanno una posizione rilevante con proposte uniche di training, spa e wellness. Dulcis in fundo, l'offerta enogastronomica firmata dal pluripremiato chef Martin Berasategui.

  • shares
  • +1
  • Mail