Orologio da polso TAG Heuer Monaco: 50 anni di storia

Mezzo secolo di vita per il TAG Heuer Monaco, un orologio da polso leggendario che si è rinnovato nel tempo: nuove versioni celebrative per la ricorrenza.

L'orologio da polso TAG Heuer Monaco è un modello iconico. Passando da una generazione all'altra, sono trascorsi 50 anni dalla sua nascita. Era il 1969 quando la maison svizzera, con sede a La Chaux-de-Fonds, lanciò questo accattivante segnatempo, divenuto famoso per il design unico e la tecnologia di ultima generazione.

A mezzo secolo dal suo arrivo sul mercato, TAG Heuer celebra il modello con una serie di eventi in tutto il mondo, un libro dedicato e nuove versioni del leggendario orologio, che introdusse per primo due novità mondiali all'avanguardia nell'orologeria di quel tempo: la prima cassa quadrata impermeabile e il primo movimento cronografico automatico.

Un risultato della visione e dello spirito pionieristico del marchio, ora celebrato con un alcune proposte inedite in serie limitata, omaggio agli eventi per celebrare il cronografo che per la prima volta attirò l'attenzione del mondo 50 anni fa.

L'orologio da polso TAG Heuer Monaco ha forti legami con il mondo degli sport motoristici. Jack Heuer era infatti convinto che le corse automobilistiche fossero il modo giusto per promuovere gli orologi, compreso il Monaco. Volle che gli orologi (e i timer da cruscotto) prodotti dalla sua azienda rimandassero ai nomi e ai luoghi legati alle grandi corse.

Nel 1971, il Monaco condivise le luci della ribalta con Steve McQueen nel film "Le 24 ore di le Mans". A metà degli anni '70, questo modello subì un restyling. Altri capitoli si aprirono in seguito, con altre versioni dotate di nuove complicazioni, design e materiali. L'evoluzione continua ancora oggi.

  • shares
  • Mail