Terre di Canossa 2019: auto storiche da molte nazioni

Numeri importanti alla vigilia di Terre di Canossa 2019, che si conferma come uno degli eventi per auto storiche più amati sul piano internazionale.

Organizzazione al lavoro per mettere a punto gli ultimi dettagli di Terre di Canossa 2019, evento per auto storiche in programma dall'11 al 14 aprile. I numeri della viglia sono importanti: 105 equipaggi provenienti da 16 nazioni, 27 case automobilistiche rappresentate e 29 scuderie ai nastri di partenza.

Un'edizione ad alto tasso di internazionalità, quindi, con il 78% di equipaggi stranieri iscritti, ma anche "rosa", perché il 40% dei partecipanti è del gentil sesso.

Fra pochi giorni un lungo e colorato serpentone di auto storiche percorrerà le incantevoli strade di Emilia Romagna, Liguria e Toscana, per entusiasmare i protagonisti ed anche il pubblico, cui verrà concesso il piacere di ammirare da vicino alcuni gioielli a quattro ruote.

L'evento, come da tradizione, sarà caratterizzato da un'inconfondibile miscela di sport, passione, paesaggi, cultura e serate indimenticabili. Assortita la tela operativa, con il passaggio da difficili passi montani, l'esplorazione di affascinanti strade (come quelle della Garfagnana), il godimento dell'incantevole mare della Versilia.

Nel programma di Terre di Canossa 2019 non mancano le città d'arte, i paesaggi meravigliosi, gli antichi castelli, le dolci colline e le nuove suggestive location scelte come scenario per uno degli eventi per auto storiche più importanti nel panorama internazionale.

L'organizzazione ha dovuto fare qualche strappo alla regola dei 100 equipaggi per accontentare qualcuna in più delle tantissime richieste di partecipazione giunte quest'anno. Come di consueto, le iscrizioni sono state chiuse in anticipo per raggiunto limite degli iscritti a testimonianza del successo conquistato.

Il percorso di Terre di Canossa 2019 coprirà in totale circa 650 km e prevede ben sessantacinque prove a cronometro e sei prove di media con rilevamenti segreti. Confermate per questa nona edizione alcune delle proposte più gradite degli anni passati: la partenza da Salsomaggiore Terme, splendida città liberty, il passaggio nel cuore di Pisa e di Lucca, il Trofeo Forte dei Marmi e il Trofeo Tricolore.

Molte le novità: fra tutte spiccano la cena del venerdì nella maestosa cornice del Castello Malaspina a Massa, imponente roccaforte, dai cui bastioni sarà possibile ammirare il tramonto sulla città e sul Mar Tirreno, e il pranzo del venerdì nella raffinata location offerta dalla Fondazione Magnani Rocca, meglio nota anche come Villa dei Capolavori grazie al prezioso tesoro di opere d'arte esposte: Cezanne, Tiziano, De Chirico, Canova e molti altri grandi, che i partecipanti potranno ammirare.

Fonte | Canossa Events

  • shares
  • Mail