Ricco vuole barattare la sua isola in Florida con una Ferrari Enzo

Un uomo sta vendendo la sua isola privata in Florida per entrare in possesso di una Ferrari Enzo. Lui spera che qualcuno sia disposto a barattare il gioiello del “cavallino rampante” con il suo atollo, ma io dubito che qualcuno lo farà.

Se mi trovassi nella possibilità di scegliere, non rinuncerei mai alle emozioni vive ed intense della “rossa” per un freddo fazzoletto di terra sull’acqua. Credo che la pensino così anche i clienti più appassionati della casa di Maranello, quindi il proprietario dell’isola farà prima a trovare un acquirente “standard”, sperando che la somma raccolta gli consenta di scrivere il suo nome sul libretto di una Enzo.

Questo modello è l'espressione tangibile della capacità tecnologica dell'azienda che ha saputo interpretare meglio di tutte le altre i sogni degli appassionati.

Vero concentrato di finezze progettuali, attinte a piene mani dai bolidi "rossi" che corrono in Formula 1, la creatura del "cavallino rampante" è una vera gioia dei sensi. Efficienza è la sua ragion d'essere e tutti gli studi sono stati orientati allo scopo. Il risultato è un missile da oltre 350 km/h, che accelera meglio di un jet militare. L'impianto frenante, in materiale carboceramico, sarebbe sufficiente a fermare in pochi metri anche un treno lanciato alla massima velocità.

Niente sulla Enzo è lasciato all'improvvisazione e tutto, anche il più piccolo dettaglio, ha una precisa utilità funzionale. Lo stile dell'aggressiva carrozzeria è stato elaborato con l'obiettivo di agevolare lo scorrimento dell'auto nell'aria, sfruttando al contempo lo scorrimento dell'aria sull'auto per generare un tale carico deportante (ben 775 kg a 300 Km/h) da incollare il "mostro" all'asfalto. Giochi di prestigio che solo ai maghi di Maranello potevano riuscire!

Poi c'è il motore, cuore pulsante di questa "rossa", tutto grinta e passione, sintesi perfetta di potenza e di coppia; raffinato e tecnologico, dispensatore di melodie rossiniane e di umane passioni. Non un insignificante ammasso di metalli finemente lavorati, ma una meteora che sprigiona energia pura, fieramente esibita da ognuno dei suoi oltre 660 cavalli, per regalare autentiche emozioni intrise di nobile storia a un pubblico di appassionati dal palato raffinato.

Un propulsore generoso e corsaiolo, docile e violento, che spingerebbe al decollo un pesante Jumbo, eppure compatto e leggero, quasi a voler testimoniare della raffinatezza del-la sua progettazione. La Ferrari Enzo, col suo charme surreale, incanta tutti, anche quanti sono abituati ad una visione utilitaristica e piatta della vita. Il fascino che trasuda da ogni bullone di questa superba sportiva rapisce chiunque e convince anche i più freddi che nel mondo esistono ancora delle opere capaci di regalare sensazioni forti.

Foto | Luxurylaunches.com

  • shares
  • Mail