Anziana signora nomina erede milionario il suo gatto

gatto

Un 92enne di Potenza, residente a Roma, ha deciso di nominare suo erede universale il gatto Tommasino, al quale è molto affezionata. L'anziana signora, che gode di ottima salute, ha scritto un testamento olografo perfettamente valido dal punto di vista legale, redatto nella pienezza dei sensi in un quadro in cui nessuno può reclamare la quota legittima.

Al felino andranno una villa di lusso all'Olgiata, due appartamenti a Roma e Milano, diversi terreni e molti conti correnti, per un valore complessivo di 10 milioni di euro. Il micio, trovato vicino a un cassonetto due anni fa, è destinato quindi a diventare il più ricco d'Italia.

I soldi, non potendo essere ereditati direttamente dall'amico a quattro zampe, saranno gestiti da un'associazione che dovrà permettere una vita agiata al destinatario. Un terzo soggetto vigilerà sulla corretta esecuzione delle disposizioni, evitando che qualcuno decida di stroncargli la vita. Alla morte del felino il curatore del patrimonio dovrà prendersi cura di altri animali abbandonati.

Via | Tiscali.it

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: