Yacht di lusso CRN J'ade vince il World Yacht Trophy

I successi fanno sempre bene, specie quando sono ampiamente meritati, come nel caso dello yacht di lusso CRN J’Ade, che si è aggiudicato un altro premio negli scorsi giorni a Cannes: il World Yacht Trophy 2013.

Questo prestigioso riconoscimento è stato conferito nella categoria “Over 50 meter – Most Innovative Trophy” dal gruppo editoriale Luxmedia Group, che ha arricchito ulteriormente il palmares del Cantiere Navale del Gruppo Ferretti, specializzato nella costruzione e commercializzazione di megayacht dislocanti custom in acciaio e alluminio fra i 40 e 90 metri.

Gli esperti della giuria internazionale hanno voluto premiare i contenuti di innovazione di J’ade e in particolare il suo garage, che per la prima volta a bordo di un megayacht CRN, è allagabile. Lo stesso vano consente l’ingresso del tender (un Riva Iseo da 27 piedi) navigando e senza l’impiego di una gru o altro.

Ovvia la soddisfazione dei destinatari del premio, interpretata al meglio da Lamberto Tacoli, presidente e amministratore delegato di CRN: “Questo prestigioso riconoscimento lo condividiamo con l’armatore che ha creduto in un progetto ambizioso, con i designer dello Studio Zuccon International Project e soprattutto con tutti i dipendenti di CRN che lo hanno realizzato con competenza e professionalità”.

J’ade, che farà il suo debutto in società nella giornata di mercoledì 25 settembre al Monaco Yacht Show, è un gioiello nautico di 60 metri, pronto a fare la gioia del facoltoso proprietario.
Questo splendido panfilo si posiziona in un segmento di mercato molto alto, dove fa il suo ingresso senza timori reverenziali. Guardandolo si percepisce in pieno la qualità dello studio stilistico, che ha partorito forme gradevoli e fluide, pronte a guadagnare il consenso degli occhi.

Il modello si sviluppa su quattro ponti più il sub deck, dove possono alloggiare comodamente dieci persone, distribuite fra quattro cabine ospiti e la suite dell’armatore, oltre a tredici membri dell’equipaggio.

E' un prodotto di forte identità, grazie alle particolari soluzioni spaziali e formali, firmate dallo Studio Zuccon International Project in stretta collaborazione con l’ufficio tecnico di CRN, che ne ha curato il progetto navale. Il design degli interni è stato gestito dallo Studio Zuccon e dal Centro Stile di CRN, interpretando nei minimi dettagli le richieste del committente.

Originale la livrea esterna, con scafo color warm grey a contrasto con la sovrastruttura bianca: una combinazione che lo rende immediatamente riconoscibile. Il risultato è un look di carattere, al tempo stesso classico e contemporaneo. La felice alchimia si ripete negli spazi coperti, con una fusione di materiali sapientemente abbinati tra loro: legni, pelli, marmi e metalli armoniosamente integrati, per un colpo d’occhio da sogno, che anticipa la qualità del benessere offerto ai fortunati ospiti.

La suite armatoriale è una cartina di tornasole del suo sfarzo, che emerge sui diversi livelli. Anche gli aspetti tecnologici sono stati gestiti con estrema cura, per dar vita un prodotto eccellente, sotto tutti i profili. L’intero salone panoramico è stato progettato con due funzioni differenti.

Sulla destra la zona lounge con grandi divani speculari firmati Minotti, corredati da cuscini Loro Piana che ha realizzato anche l’ampio tappeto posizionato sotto; sulla sinistra una zona dining, con un grande tavolo prezioso, custom made, rettangolare in legno palissandro lucido e inserti in pelle galluchat marrone scuro. Sopra il tavolo da pranzo è posizionato un lampadario composto da grappoli di dimensioni differenti in cristalli Swarowski che danno un allure molto prezioso ed elegante all’intero ambiente.

Via | Crn-yacht.com

  • shares
  • Mail