CRN con i suoi yacht di lusso al Monaco Boat Show 2013

Si avvicina l’appuntamento con il Monaco Boat Show 2013, dove CRN si presenterà all’appello con due anteprime mondiali, destinate a suscitare un forte interesse in Costa Azzurra.

Al salone di Montecarlo, in programma dal 25 al 28 settembre, il celebre cantiere nautico italiano offrirà al godimento dei visitatori gioielli come "Chopi Chopi" e "J'ade", che hanno le credenziali giuste per guadagnare le luci dei riflettori.

Sono due yacht che rappresentano al meglio le capacità innovative del marchio del Gruppo Ferretti, specializzato nella costruzione e commercializzazione di panfili dislocanti completamente custom in acciaio e alluminio fra i 40 e i 90 metri.

Un modo perfetto per celebrare il mezzo secolo di vita di CRN, che onora degnamente la sua tradizione, godendo di un diffuso apprezzamento su scala mondiale, anche in tempi difficili per la congiuntura internazionale.

La fertilità produttiva e gli slanci verso il futuro, spinti dalle note dell’innovazione, tracciano un sentiero chiaro verso nuovi successi, che faranno onore al Made in Italy. Tornando all’attualità, è giusto spendere due parole sulle anteprime portate nell’universo dei Grimaldi.

Chopi Chopi

Il "Chopi Chopi" è un gioiello in acciaio e alluminio di 80 metri. Si tratta della più grande nave da diporto mai costruita da CRN, quindi il suo arrivo segna un momento storico. La compartimentazione interna e la definizione delle linee esterne di questo panfilo sono state curate da Zuccon International Project.

In entrambi i casi l'attenzione è stata concentrata sulla ricerca di un linguaggio progettuale che mantenesse vivo il suo legame di appartenenza ad un cantiere con una lunga storia e tradizione, sottolineando ancora un volta quanto sia determinante innovare in questo settore ma senza mai perdere di vista l'obiettivo di concepire un prodotto che sia al tempo stesso una sintesi ed un'evoluzione di quei caratteri distintivi che hanno storicamente definito un marchio

J'Ade

Il "J'Ade" è un po' più corto, toccando quota 60 metri. Questo splendido yacht si posiziona in un segmento di mercato molto alto, dove fa il suo ingresso senza timori reverenziali. Guardandolo si percepisce in pieno la qualità dello studio stilistico, che ha partorito forme gradevoli e fluide, pronte a guadagnare il consenso degli occhi.

Il modello si sviluppa su quattro ponti più il sub deck, dove possono alloggiare comodamente dieci persone, distribuite fra quattro cabine ospiti e la suite dell’armatore, oltre a tredici membri dell’equipaggio.

E' un prodotto di forte identità, grazie alle particolari soluzioni spaziali e formali. Originale la livrea esterna, con scafo color warm grey a contrasto con la sovrastruttura bianca: una combinazione che lo rende immediatamente riconoscibile. Il risultato è un look di carattere, al tempo stesso classico e contemporaneo. La felice alchimia si ripete negli spazi coperti, con una fusione di materiali sapientemente abbinati tra loro: legni, pelli, marmi e metalli armoniosamente integrati, per un colpo d’occhio da sogno, che anticipa la qualità del benessere offerto ai fortunati ospiti.

Via | Ferrettigroup.com

  • shares
  • Mail