Cinque miliardari senza laurea: il titolo non sempre fa la gloria

Sono tantissimi i miliardari che non hanno concluso l’università, del resto per affermarsi bisogna essere abili e capaci nei fatti, più che nei titoli. Fra i tanti paperoni senza diploma di laurea ne abbiamo scelti cinque.

Sono uomini di grande intelligenza, che hanno vinto le sfide di mercato senza il classico “pezzo di carta”. Alcuni di loro hanno prodotto vere rivoluzioni, con influenze importanti sul nostro stile di vita.

Le loro esperienze gloriose non devono togliere motivazione a chi segue fino in fondo il percorso scolastico, ma devono aiutare i collezionisti di trofei cartacei ad essere più modesti, almeno in certi casi. Pensare che il conseguimento di una laurea sia un certificato di superiore abilità è sbagliato. Forse può essere la cartina di tornasole di una maggiore competenza, ma saranno i fatti a dimostrarlo.

Nella vita reale, fuori dai circuiti clientelari di alcuni ambiti pubblici, contano le capacità effettive, che non sempre si connettono ai titoli. A vincere le sfide più difficili sono gli uomini dotati dei requisiti migliori in termini di tempra, grinta, brillantezza, idee e dedizione all’impegno, anche quando tutti i fattori sembrano remare contro.

Usando una metafora di stampo motoristico, mi viene da dire che in una strada larga e dritta siamo tutti bravi a guidare, ma l'arte del pilotaggio si vede in curva. Anche nella vita i migliori sono quelli che sanno muoversi bene fuori dai rettifili.

Non è detto che questi siano i laureati, anche se fra loro ci sono meno disoccupati rispetto ai senza titolo. Il successo, però, è un’altra cosa. Qui è il mercato a premiare i migliori: un metro democratico, in cui è la gente a decidere chi deve emergere e i suoi guadagni.

Oggi citiamo i nomi di cinque persone di successo, che raccontano come anche senza laurea si possano raggiungere i traguardi più alti. Eccoli: Gabe Newell, re del software e dei videogiochi (patrimonio personale 1.15 miliardi di dollari); il compianto Steven Jobs, boss della Apple (11 miliardi di dollari); Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook (13 miliardi di dollari); Michael Dell, produzione PC (15.9 miliardi di dollari); Bill Gates, boss di Microsoft (72 miliardi di dollari). L'elenco potrebbe essere più lungo...molto più lungo!

Via | Bornrich.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail