Il tesoro di San Gennaro dal valore inestimabile arriva a Roma

Il Tesoro di San Gennaro, tesoro dal valore inestimabile, trasloca per la prima volta nella sua storia dal caveau del Banco di Napoli alle sale della Fondazione Roma.

Tesoro di San Gennaro valore inestimabile

Il tesoro di San Gennaro, dal valore inestimabile, uno dei più importanti tesori di arte orafa al mondo, esce dal caveau del Banco di Napoli per arrivare a Roma. È la prima volta che questi preziosi lasciano l'adorata Napoli e sono stati necessari sei viaggi superblindati. Ora le creazioni più sontuose e lussuose del Tesoro di San Gennaro, tutte le opere donate al Santo durante il corso della storia, da Reali e dal fedele popolo, e dieci tra i gioielli più incredibili e sfarzosi di sempre, saranno ammirabili per la prima volta nella storia a Roma in un'esposizione dal titolo I tesori di Napoli i capolavori del Museo di San Gennaro.

Tra le creazioni più esclusive del Tesoro di San Gennaro, ben custodito in teche a prova di esplosione, spicca la Mitra, un'opera d'arte orafa che vanta una composizione di ben 3.964 gemme preziose, un capolavoro assoluto che fu commissionato da re Carlo II d'Angiò al mastro Matteo Treglia tre secoli fa. La mitra nei secoli, dal 1679 fino al 1993, si è arricchita dei doni più prestigiosi dei sovrani di tutto il Vecchio Continente, come ad esempio la croce in diamanti e zaffiri di Maria Carolina d’Austria fino all’anello cadeau di Maria José, moglie di Umberto di Savoia.

70 pezzi dal valore unico per arte, storia, oro e gemme preziose che saranno svelati al Museo Fondazione Roma a Palazzo Sciarra, fino al 16 febbraio 2014. Una mostra curata da Paolo Jorio e Ciro Paolillo che racconta una delle collezioni di arte orafa dalle mille meraviglie, un vero e proprio tesoro del Popolo di Napoli, tra i più ricchi al globo. Il tesoro di San Gennaro raccoglie niente meno che 700 anni di donazioni di papi, imperatori, re, ma anche di ex voto popolari. Il valore di questo Tesoro supera quello dei Gioielli della Corona d'Inghilterra e dello Zar di Russia. Il Tesoro di San Gennaro farà ritorno a Napoli a febbraio 2014, ma non starà più rinchiuso nelle sotterranee del Banco di Napoli in segreto, questo patrimonio della Città di Napoli si svelerà agli occhi del mondo in Cattedrale, grazie alle speciali teche donate della Fondazione Roma.

  • shares
  • Mail