Il Principe Carlo blocca un piano miliardario per la costruzione di residenze di lusso: rivelati i dettagli

Negli ultimi giorno sono stati rivelati alcuni dettagli riguardanti una vicenda che ha visto la sua conclusione già a giugno del 2009: il Principe Carlo sarebbe riuscito a bloccare il piano di ridimensionamento delle Chelsea Barracks, a Londra, che mirava a costruire un complesso di residenze di lusso del valore di 3 miliardi di sterline, grazie a una lettera e un incontro "diplomatico".

Il complesso fu venduto tre anni fa dal Ministero della Difesa inglese per un miliardo di sterline al Christian Candy’s CPC Group e a Sheikh Hamad bin Jassim, Primo Ministro del Qatar e presidente del Qatari Diar, i quali progettarono appunto la costruzione del complesso di residenze di lusso che tanto ha indignato il Principe Carlo.

Nella lettera di cui sono stati rivelati alcuni particolari infatti, scritta proprio dal Principe e indirizzata a Sheikh Hamad bin Jassim, compaiono infatti parole come "sgomento", "brutale", o frasi come "ho avuto un tuffo al cuore". Il Principe infatti sosteneva che in un luogo di tale importanza storica, il piano di riutilizzo delle Chelsea Barracks avrebbe dovuto tener conto anche dell'estetica dell'epoca, ben rappresentata dal vicino Royal Hospital, disegnato da Sir Christopher Wren nel 17esimo secolo, ed esortava a riconsiderare il progetto prima che fosse troppo tardi.

Dopo l'indignata missiva, il Principe Carlo e il primo ministro del Qatar si sono incontrati e il progetto di rinnovo in chiave prestigiosa e moderna delle Chelsea Barracks è stato misteriosamente bloccato a giugno scorso. I fratelli Candy, che svilupparono tale piano di ridimensionamento, sostengono che la "colpa" sia proprio di Carlo e la lettera in questione potrebbe essere usata in tribunale a sostegno di provvedimenti legali.

Via | BDOnline

  • shares
  • Mail