Carl Icahn salva il Tropicana Casino dal fallimento

Carl IcahnDopo due anni e circa 12 milioni di spese legali e varie, il miliardario americano Carl Icahn ha risparmiato dal fallimento il Tropicana Casino and Resort. L'uomo d'affari si è impegnato a rilevare la struttura e ad estinguere buona parte del debito accumulato dalle precedenti gestioni.

Il valore complessivo dell'operazione è di circa 200 milioni di biglietti verdi. Con l'intervento del ricco magnate si riapre l'interesse degli investitori di New York per Atlantic City. Si conclude in questo modo la tormentata vicenda della casa da gioco. Per Icahn è stato un buon affare, visto il potenziale della struttura e il costo sostenuto, ben inferiore a quello di mercato.

Le difficoltà però sono tante, come sottolinea lo stesso protagonista dell'impresa: "Ci saranno senza dubbio dei grandi problemi, legati soprattutto alla crescente rivalità degli stati confinanti. Tuttavia, credo che Atlantic City, con le sue belle spiagge, può tornare ad essere una località di destinazione premier". Il suo obiettivo è quello di creare eventi capaci di attirare giocatori d'azzardo anche dai distretti territorali concorrenti.

L'anno scorso il Tropicana ha incassato 357 milioni dollari, classificandosi al settimo posto tra i casinò della città del New Jersey. Come vi avevamo riferito negli scorsi giorni, Icahn si è pure offerto di salvare il Trump Plaza Hotel and Casino, il Trump Taj Mahal Casino Resort e il Trump Marina Hotel Casino, sperando di strapparli a prezzi da saldo.

Via | Nydailynews.com

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: