Ferrari 599 GTO, gioiello in serie limitata

ferrari 599 gto

La Ferrari 599 GTO spoglia la Fiorano dell'abito da sera, per mostrare con orgoglio i possenti muscoli, pronti a scatenarsi con forza rombante. Le sue forme non sono da culturista, perché oltre all'estetica curano la forza e l'agilità, fissando nuovi primati nella palestra della pista. Solo qui potrà esibire tutta la sua rabbia, perché in strada i limiti dell'ultima "belva" non si possono neppure avvicinare.

Tutto in questa "rossa" è esasperato. Un prodotto di frontiera, del resto, non può cedere alle debolezze dei compromessi. Il suo scopo è quello di travasare il know-how delle corse, regalando emozioni a getto continuo. La silhouette, bassa e cattiva, avvolge una dotazione da laboratorio, per anticipare al presente il linguaggio del futuro.

Non è un mezzo da professionisti in tuta da gara, ma uno strumenti chirurgico per gli amanti della bella guida, in grado di concedersi un meraviglioso giocattolo. Tutto profuma d'esotico, con materiali che giungono dalla ricerca aerospaziale. Un ruolo centrale è affidato all'aerodinamica, perché il gioco dei flussi è un ingrediente indispensabile della sua magia. Il carico verticale è di 144 kg a 200 km/h.

ferrari 599 gto
ferrari 599 gto
ferrari 599 gto
ferrari 599 gto

La spinta è assicurata dal classico 12 cilindri della Fiorano che, con interventi di alta gioielleria, raggiunge la potenza di 670 cavalli. Il cuore è abbinato a un cambio ancora più veloce, che nel nuovo step consente passaggi completi in appena 60 millisecondi, con un software per la scalata multipla. I dispositivi elettronici agiscono in perfetta simbiosi con gli organi meccanici, per garantire i migliori riscontri operativi. La gestione delle interazioni avviene secondo logiche improntate alla massima efficienza. Il Virtual Race Engineer (VRE) offre il monitoraggio continuo delle condizioni di stato, fornendo al pilota le informazioni sul livello di prestazioni del veicolo.

A Maranello dicono che è la Ferrari stradale più prestazionale di sempre. Per la sigla che porta doveva per forza raggiungere l'eccellenza. La 599 GTO non delude le aspettative, offrendo il meglio della competenza sportiva del "cavallino rampante". Questa berlinetta estrema nasce con obiettivi unici e precisi. E' una serie speciale, in tiratura limitata, che si ispira a una vettura della gamma, ma con un concept totalmente innovativo.

La nuova nata prende le mosse dalla 599XX, vettura laboratorio di uso pistaiolo e non agonistico, di cui è la versione "civilizzata", come si evince dallo stile e dal suono del potente cuore. Il suo carattere forte è testimoniato dal tempo sul giro a Fiorano: 1 minuto e 24 secondi. La perfomance illustra l'alto livello di handling, raggiunto con massicce dosi di tranfer tecnologico dal mondo delle competizioni. Straordinaria la frenata. Questa creatura scrive un altro capitolo nobile nella storia della casa italiana, portando in strada soluzioni da corsa di grande raffinatezza. Il prezzo dello sfizio? Ancora ignoto, ma è un dettaglio secondario per i 599 acquirenti.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: