Indiscrezioni sul museo di Eli Broad

Alcune indiscrezioni trapelate in questi giorni, riportano che il miliardario Eli Broad, noto collezionista d'arte, avrebbe scelto lo studio che dovrà progettare il suo museo a Bunker Hill, nel centro di Los Angeles tra la 2nd Street e la Grand Avenue (nell'immagine).

Broad avrebbe selezionato gli studi di design più accreditati a livello planetario, per poi restringere la cerchia a due scelte: l'Office for Metropolitan Architecture guidato da Rem Koolhaas e il Diller Scofidio + Renfro di New York.

E sarebbe proprio quest'ultimo secondo le fonti anonime, lo studio selezionato da Broad, che essendo amante dell'arte e quindi del gusto, pretenderà non poco dai progettisti del suo museo. Ma lo studio newyorkese ha già esperienza in questo ambito, avendo progettato nel 2006 l'Institute of Contemporary Art di Boston.

Il miliardario ha comunque detto che potrebbe ancora cambiare idea, ma che deciderà in via definitiva entro fine mese. Non ci resta che la curiosità di sapere quanto spenderà il collezionista per tutto il progetto e di vedere il risultato di tanti sforzi.

Via | LATimes

  • shares
  • Mail