Turismo spaziale, milionario vuole tornare in orbita

Gregory OlsenI brividi dei viaggi di lusso nello spazio hanno contagiato diversi Paperoni del pianeta Terra. Gregory Olsen, che è stato il terzo cliente a fare l'esplorazione, dice di essere emozionato per il futuro dei voli orbitali e spera di tornare a vivere l'esperienza precedente.

Nell'ottobre del 2005 quest'uomo d'affari ha visitato la Stazione Spaziale Internazionale come passeggero pagante a bordo di un veicolo russo Soyuz. Il biglietto gli costò 20 milioni di dollari. Una spesa sostenuta con una parte dei proventi derivanti dalla vendita dell'azienda Sensors Unlimited fondata a Princeton, New Jersey.

Ora è tornato in lui il desiderio di ripetere l'avventura, magari con un viaggio intorno alla luna. Nessun turista spaziale ha ancora viaggiato oltre l'orbita bassa terrestre, ma Space Adventures sta lavorando per offrire una tale escursione. "Devo solo vendere un'altra società per affrontare questo viaggio", ha detto Olsen.

Le tariffe sono sempre più alte. Con i limitati posti a disposizione e la crescente domanda, i prezzi sono lievitati fortemente. Guy Laliberte, fondatore del Cirque du Soleil e settimo turista spaziale privato, ha speso 35 milioni di dollari per il suo tour di 12 giorni effettuato ad ottobre dello scorso anno.

Non è escluso che esperienze simili possano diventare più abbordabili con l'arrivo di nuovi vettori, come Virgin Galactic, anche se non ci si spingerà alla stessa distanza dal nostro pianeta. Però il costo da sostenere promette di essere molto più abbordabile: circa 200 mila dollari per un volo suborbitale.

Via | Space.com

  • shares
  • Mail