Ferrari California T, il video della World Premiere

La Ferrari California T si è concessa in anteprima ad alcuni affezionati clienti della casa di Maranello, che hanno potuto scoprire la nuova nata al Museo Casa Natale Enzo Ferrari.

Oltre ottocento selezionati clienti del “cavallino rampante” hanno avuto la possibilità di assistere all'anteprima mondiale della Ferrari California T, ultima nata della casa di Maranello. La cerimonia di presentazione si è svolta in due emozionanti serate all'interno della struttura del Museo Casa Natale Enzo Ferrari.

Gli ospiti coinvolti hanno potuto apprezzate le magiche atmosfere offerte per l’occasione, con la vettura come grande protagonista. Quest’ultima si presenta con un biglietto da visita fatto di sportività, eleganza e tecnologia.

Rispetto alla vettura che va a rimpiazzare, risulta più elegante, soprattutto nello specchio di coda, dove i volumi sono stati snelliti e resi più dinamici, per un risultato d’insieme più coerente e ancora migliore. Spariscono i doppi scarichi verticali, per recuperare una geografia tradizionale, di maggiore qualità estetica e funzionale.

Non cambia la straordinaria versatilità della California, ma giungono profonde innovazioni, che si traducono in un quadro prestazionale ancora più incisivo, dove le performance dinamiche si coniugano con emissioni e consumi ridotti.

La principale novità è il ritorno della sovralimentazione, con risultati benefici in termini di coppia, potenza ed ecologia, senza il classico turbo lag e con un sound non troppo mortificato rispetto agli aspirati, che suonano sempre meglio.

Come sulla “vecchia” versione, in soli 14 secondi il tetto rigido ripiegabile trasforma la California T da elegante e sportiva coupé in ricercata spider. Raffinati interni in pelli in semianilina offrono spazi modulari nella caratteristica configurazione 2+ ed esaltano la versatilità della vettura.

Con 560 cavalli all’attivo, la velocità massima tocca quota 316 km/h, mentre il passaggio da 0 a 100 km/h viene coperto in appena 3.6 secondi. L’estetica, nel complesso, è più snella ed armonica rispetto al modello precedente, segnando un passo avanti anche sul fronte stilistico.

  • shares
  • Mail