Salone Auto Ginevra 2014, McLaren 650S Spider

Dopo la versione coupé, ecco la variante scoperta della McLaren 650S, ultima nata della scuderia di Woking, che fa il suo debutto al Salone dell’Auto di Ginevra 2014.

La nuova McLaren 650S Spider, presentata al Salone dell’Auto di Ginevra 2014, è solo 40 kg più pesante della versione coupé, rispetto alla quale non paga particolare dazio in termini di handling e robustezza strutturale.

McLaren 650 S Spider

Nelle foto possiamo ammirarla nel nuovo colore Tarocco Orange, ma sono altri gli aspetti rilevanti. La spinta, come sulla variante coperta, è assicurata da un V8 biturbo da 3.8 litri, con 650 cavalli all’attivo, che permettono alla Spider di confermare il tempo della coupé nel passaggio da 0 a 100 km/h, coperto in soli 3”, perdendo rispetto ad essa appena due decimi per raggiungere i 200 km/h con partenza da fermo, con 8”6 di tempo complessivo. La punta velocistica sfiora i 330 all’ora.

Per le consegne bisognerà aspettare la primavera, con prezzi nell’ordine di 212 mila sterline, cui bisogna sommare i costi delle eventuali personalizzazioni. La nuova auto sportiva di casa McLaren si offre allo sguardo degli appassionati con un look molto aggressivo.

Questa vettura, nelle versioni coupé e spider, andrà ad inserirsi fra la MP4-12C e la P1, ma è più vicina alla vettura di accesso alla gamma, rispetto alla quale rappresenta un’evoluzione in termini di contenuti e prestazioni. Anche le forme sono quasi identiche alla entry level, ma il frontale è ora simile a quello della hypercar di Woking, cui si avvicina maggiormente sul piano prestazionale.

A renderla più efficace della MP4-12C, su strada e in pista, provvedono gli interventi su aerodinamica, assetto e altri elementi del pacchetto tecnico e funzionale. Progettata e sviluppata per offrire il massimo in termini di lusso, emozioni e piacere di guida, ma anche per regalare un forte appagamento estetico, la 650S mette a frutto 50 anni di esperienza nel mondo delle corse e del motorsport. L’auto sfrutta anche il know-how derivante dal ciclo di sviluppo della MP4-12C e della P1, fra cui andrà a posizionarsi, come modello intermedio della gamma.

  • shares
  • Mail