Le borse preziose di Vitussi con polvere d'oro trend per l'estate 2014

Le borse preziose di Vitussi escono fuori dalle regole, facendosi spazio in forma vivace.

Vitussi borse preziose

Vitussi firma delle borse preziose di dirompente originalità. Ferri da stiro d’epoca in formato mignon, filo spinato, rubinetti ricoperti d’oro e piccoli cilindri trasparenti contenenti champagne, bolle di lava vulcanica o polvere d’oro: pezzi d’autore non solo per le forme e l’uso di materiali ma anche per la scelta dei colori decisi, dal verde acido, al rosso fuoco, dall’arancione, all’azzurro fino al pois nero su giallo che crea il contrasto bicolore, must della prossima stagione autunno inverno.

Il risultato sono delle opere strane, che stupiscono per il lessico insolito. La sfavillante struttura dello scrigno, apparentemente fredda, è “scaldata” dalla pelle di cavallino, traforato retrò o unito a pois, che ne esalta le linee con sofisticata eleganza. Autentica novità tutta Vitussi l’uso del ficodindia resinato e colorato che diventa materiale ricercato dalle preziose venature. Un regalo alla terra d’origine di Vito Petrotta Reyes, anima e cuore del nuovo brand.

Bianco e grigio scuro, colori solitamente difficili da accostare, diventano marito e moglie. Tessuti con trame inconsuete enfatizzano il contrasto liscio freddo-morbido caldo, valorizzando le più svariate mise. I preziosi scrigni con interni con ricamo su misura di Vitussi non possono essere confusi con altri. Anche questo fa parte del loro appeal, insieme alle ampie possibilità di personalizzazione offerte alla clientela, che può scegliere il telaio, il colore o disegno delle pelli, il colore del fico d’India, la dimensione e la forma.

Via | Vitussi.com

  • shares
  • Mail