Ferrari California T, la casa di Maranello sceglie Siracusa come set di ripresa

Ieri a Siracusa due splendide Ferrari California T hanno guadagnato la scena nella suggestiva zona di Ortigia, per uno spot dedicato alla nuova opera del “cavallino rampante”.

SWITZERLAND-AUTO-GENEVA-SHOW

In piazza Duomo, cuore prezioso dell’incantevole città di Siracusa, sono state baciate dal sole siciliano due Ferrari California T (una rossa e una blue), tornate ieri nell’area di Ortigia, un mese dopo il primo spot, per nuove riprese video e fotografiche.

La cornice è ideale per lavori del genere, perché ricca di classe e fascino, come l’auto sportiva di Maranello. Ricordiamo che Siracusa, nel corso della sua storia, ha ospitato pure la Formula 1, ma in questo caso la scelta non è caduta sul tracciato. Del resto, il potere di richiamo del centro storico è irresistibile per chi ama le cose belle.

La California T conquista per la sua eleganza, unita a sportività e versatilità, il tutto con quel carattere fondamentale di Ferrari, l’esclusività, che da sempre contraddistingue le sue straordinarie opere.

Rispetto alla vettura che va a rimpiazzare è più bella, soprattutto nello specchio di coda, dove i volumi sono stati snelliti e resi più dinamici, per un risultato d’insieme più coerente e ancora migliore. Spariscono i doppi scarichi verticali, per recuperare una geografia tradizionale, di maggiore qualità estetica e funzionale.

Non cambia la straordinaria versatilità della precedente California, ma giungono profonde innovazioni, che si traducono in un quadro prestazionale ancora più incisivo, dove le performance dinamiche si coniugano con emissioni e consumi ridotti.

La principale novità è il ritorno della sovralimentazione, con risultati benefici in termini di coppia, potenza ed ecologia, senza il classico turbo lag e con un sound non troppo mortificato rispetto agli aspirati, che suonano sempre meglio.

Come sulla “vecchia” versione, in soli 14 secondi il tetto rigido ripiegabile trasforma la California T da elegante e sportiva coupé in ricercata spider. Raffinati interni in pelli in semianilina offrono spazi modulari nella caratteristica configurazione 2+ ed esaltano la versatilità della vettura.

Con 560 cavalli all’attivo, la velocità massima tocca quota 316 km/h, mentre il passaggio da 0 a 100 km/h viene coperto in appena 3.6 secondi. L’estetica, nel complesso, è più snella ed armonica rispetto al modello precedente, segnando un passo avanti anche sul fronte stilistico.

  • shares
  • Mail