Ferrari 512 S, auto da corsa per una collezione di lusso

ferrari

La Ferrari 512 S è un bolide di grande fascino, nato dall'impegno dello staff tecnico del "cavallino rampante". Questa meravigliosa vettura incanta già da ferma. Le sue curve mozzafiato la rendono sublime agli occhi degli osservatori. Solo 25 gli esemplari prodotti, per aderire ai limiti fissati per l'omologazione.

La carrozzeria è fissata su un telaio tubolare, rinforzato con sottili lastre di alluminio, che garantisce buone doti di robustezza. A spingerla provvede un 12 cilindri a V di 5 litri, che sprigiona 550 cavalli di potenza a 8500 giri al minuto. Risale al 20 gennaio 1970 la presentazione a Maranello di questa esuberante "rossa".

L'esordio della 512 S a Daytona fu promettente: prima in qualifica e terza in gara, con Andretti alla guida. Sembrava il preludio di una fase felice, ma la stagione non volse al meglio e l'auto conquistò il successo solo alla 12 Ore di Sebring, con Andretti, Giunti e Vaccarella. Oggi i collezionisti, per averla, sono disposti a sborsare da 2 a 3 milioni di euro. In alcuni casi anche di più.

  • shares
  • Mail