I marines di Sigonella ripuliscono il Museo motoristico di Termini Imerese

I militari americani di Sigonella appartenenti al gruppo volo VP-9 si sono messi al lavoro nella giornata di ieri per abbellire il Museo del motorismo Siciliano e della Targa Florio e celebrare il 25 aprile.

Marines Termini Imerese

I marines di Sigonella hanno eseguito degli interventi di volontariato per migliorare ulteriormente l’immagine del Museo del motorismo siciliano e della Targa Florio di Termini Imerese, sotto la guida dell’ufficiale di comando Paul Newelle e del responsabile comunicazione della base Alberto Lunetta, per celebrare (in occasione della Festa della Liberazione) l’amicizia con il popolo siciliano e la passione per la mitica corsa voluta da don Vincenzo Florio.

Al termine dei lavori, l’amministrazione comunale di Termini Imerese, rappresentata dal sindaco Salvatore Burrafato, dal suo vice e del presidente del consiglio comunale, in presenza dei militari americani del Gruppo di Volo VP-9 della Stazione Aeronavale della Marina USA di Sigonella, ha scoperto una targa in onore di Raimondo Lanza Branciforte Principe di Trabia, decorato di Medaglia di Bronzo al Valor Militare per la lotta di liberazione contro il nazi-fascismo, dirigente sportivo e pilota, che fece rivivere la mitica Targa, insieme allo zio Vincenzo Florio.

Folta la rappresentanza delle forze dell’ordine, in una giornata che ha avuto fra i suoi protagonisti anche il Generale di Brigata Mario Piraino. Il merito della riuscita dell’iniziativa è di Nuccio Salemi, conservatore della struttura museale termitana, impegnato sempre con grande passione nelle sue attività. L’evento è stato sigillato dalla presenza di preziose auto da gara e da piacevoli passaggi di un aereo a bassa quota. Apprezzato l’intervento dell’associazione nazionale partigiani d’Italia, in una sessione intensa, che ha registrato la partecipazione attiva al volontariato della sezione di Termini Imerese dell’Associazione Italiana Persone Down Onlus.

Per chi non lo sapesse, il museo del motorismo siciliano e della Targa Florio di Termini Imerese custodisce al suo interno alcuni splendidi esemplari dell'arte a quattro ruote. Il complesso è in evoluzione, perché nuovi spazi e altre vetture si aggiungeranno a quelle già esposte nelle sale, in una cornice arricchita da altri cimeli. L'occhio, però, non è puntato solo al passato: la struttura stimola anche la riflessione verso il futuro del settore automotive, in ambito racing e produttivo.

  • shares
  • Mail