Auto, Monte Pellegrino Rievocazione Storica 2014: foto e cronaca

Cala il sipario sulla Monte Pellegrino Rievocazione Storica 2014, che ha offerto un campionario di auto di altissimo livello all'ammirazione degli appassionati. Una ricca gallery celebra il parterre.

Monte Pellegrino 2014

Auto da sogno per la Monte Pellegrino Rievocazione Storica 2014, manifestazione sportiva, turistica e culturale organizzata dalla Scuderia Montepellegrino e dall'Associazione Siracusana Automotovecicoli con il patrocino del Comune di Palermo.

Dopo 43 anni è arrivata a Palermo direttamente dagli Stati Uniti la leggendaria Alfa Romeo 33/3 che il “Preside Volante” Nino Vaccarella portò in trionfo nell'edizione della Targa Florio del 1971. La vettura è sbarcata martedì sera al porto di Palermo proveniente da Genova e la sua prima apparizione l'ha fatta nella trasmissione di Rai Tre Sicilia “TGR Buongiorno Regione” alla presenza dell'ex campione, del presidente della Scuderia Montepellegrino, Enzo Manzo, e del curatore del Museo del motorismo siciliano e della Targa Florio di Termini Imerese, Nuccio Salemi.

Lo splendido prototipo – reduce da un'esposizione al Museo di Arte Moderna di New York – insieme alle altre 130 vetture che hanno preso parte alla kermesse, si è potuto ammirare al “Motor Village” della Fiat in via Imperatore Federico 79. Il 3 e 4 maggio, con alla guida ancora una volta Vaccarella, ha affrontato i tornanti di Monte Pellegrino. Purtroppo, a causa delle improvvise manifestazioni per la promozione in Serie A della squadra di calcio del Palermo, è saltata all'ultimo momento la sfilata lungo viale Libertà, fino al Teatro Massimo. Un vero peccato, ma l'eleganza dei fans del pallone non lo ha permesso.

Al paddock allestito al “Motor Village” si è potuto ammirare anche un altro gioiello motoristico: l'Alfa Romeo 33 “coda lunga” (arrivata direttamente dalla Germania, di proprietà del collezionista tedesco Klaus Edel) che nel 1967 vinse la Monte Pellegrino e che nel 1968 partecipò alla 24 Ore di Le Mans con alla guida il pilota toscano Nanni Galli, salito di nuovo a bordo della vettura in occasione della manifestazione, indossando, ancora una volta il suo casco giallo.

Enorme l'interesse suscitato dalla Ferrari 126 C2/B di Formula 1 che vinse con Patrick Tambay il GP di San Marino nel 1983 e il Campionato Mondiale costruttori. La “rossa”, custodita al Museo del Motorismo d’Epoca di Siracusa, riporta sul muso il numero 27 in onore all’indimenticabile Gilles Villeneuve.

Ecco alcuni dei vincitori per categoria: Coppa “Achille Varzi” best of show corsa alla Opel 1900 Gt Gruppo 4 (del belga Maurice van Sevecotte) la stessa che ha preso parte alla Targa Florio del 1971, 1972 e 1973; Coppa Alfa Romeo Sport per conservazione alla Alfa Romeo 33/2 di Alessandro Carrara (Pistoia); Coppa Alfa Romeo sport restauro all'Alfa 33/2 “coda lunga” di proprietà di Klaus Edel (Germania); Coppa Alfa Romeo Sport valore sportivo, all'Alfa 33/3 di proprietà di Joe Nastasi (New York); Trofeo Monte Pellegrino (best of show sportive) all'Abarth 205 Vignale di proprietà di Klaus Edel (Germania).

Auto premiate alla Monte Pellegrino Rievocazione Storica 2014

TROFEO MONTE PELLEGRINO (coppa Franco Ragusa) Abarth 205 Vignale (K.Edel – Germania)
COPPA ACHILLE VARZI Opel 1900 GT gr.4 – 1971 (M.Van Sevecotte – Belgio)
VALORE SPORTIVO ANTE GUERRA Riley TT Sport – 1938 (M.Di Paolo – Italia)
MIGLIORE RESTAURO ANTE GUERRA Fiat 508 Balilla Coppa d’Oro - 1934 (J.Catalano – Italia)
MIGLIORE CONSERVAZIONE ANTE GUERRA Amilcar GC SS Sport – 1923 (M.Tomasello – Italia)
VALORE SPORTIVO POST GUERRA (coppa Gianni Blunda)
1° - Lancia Fulvia Sport Zagato Competizione – 1968 (A.Carrara – Italia)
2° - Lancia Aurelia B20 GT – 1957 (P.Mazzotto – Italia)
3° - Alfa Romeo Giulia 1600 GT – 1966 (A.Crescenti – Italia)
MIGLIORE RESTAURO POST GUERRA
1° - Fiat Abarth 750 Zagato – 1958 (M.Rossi – Italia)
2° Siata Amica Sport – 1948 (G.Gelfo – Italia)
3° - Simca Abarth 2000 – 1965 (T.Hardy – Germania)
MIGLIORE CONSERVAZIONE POST GUERRA
1° Ferrari 375 GTB/4 Daytona – 1972 (E.Di Stefano - Museo del Motorismo Storico – Italia)
2° Lancia Aurelia B22 – 1953 (G.La Monica – Italia)
3° Renault 4CV (M.Cosovan – Romania)
COPPA ALFA ROMEO SPORT - VALORE SPORTIVO 33/3 – 1971 (J.Nastasi – USA)
COPPA ALFA ROMEO SPORT - MIGLIORE RESTAURO 33/2 – 1969 (K.Edel – Germania)
COPPA ALFA ROMEO SPORT - MIGLIORE CONSERVAZIONE (Trofeo Nicola Scafidi) 33/2 – 1968 (A.Carrara – Italia)
COPPA ALFA ROMEO (Trofeo Motor Village) 1900 Super – 1956 (N.Fiorello – Olanda)
COPPA FIAT (Trofeo Motor Village) 1100/103 TV trasformabile – 1955 (E.Ruggio – Italia)
COPPA LANCIA (Trofeo Motor Village) Lancia Aurelia B50 Cabriolet Pininfarina - 1951 (N.Miloro – Italia)
COPPA LANCIA SPORT Lancia Stratos gr.4 - 1977 (A.Pisciotta - Italia)
COPPA CISITALIA (Trofeo Nuvolari) Cisitalia 202 SMM Spyder Nuvolari - 1949 (K.Edel – Germania)
COPPA MORGAN (trofeo club Morgan Italia) Morgan 2+2 1972 (A.Russo – Italia)
COPPA GRAN TURISMO Lancia Fulvia 1300 HF – 1968 (N.Pioppo . Italia)
COPPA ELEGANZA Lancia Aurelia B20 GT – 1957 (V.Falletta – Italia)
COPPA AUTOMOBILE CLUB DI PALERMO (equipaggio femminile) Anna e Claudia Ragusa – Italia (Cisitalia 202 SC – 1948)
COPPA CITTA’ DI PALERMO – AUTO PROVENIENTE DA PIU’ LONTANO Opel 1900 GT Gr.4 (A.C.Van Steen – USA)
COPPA MONOPOSTO Fiat Abarth 2000 Formula Abarth – 1980 (V.Ruisi – Italia)
COPPA “LA STORIA DEL MONTE – LE AUTO” Gilco Cisitalia 202 S MM – 1950 (V.Lombardo – italia)
COPPA “LA STORIA DEL MONTE – I PILOTI” Mario Battistiol – Italia (Alfa Romeo 1750 GTV Gr.2 - 1976)
COPPA FUORI CONCORSO Jaguar C Type – 1952/1965 (G.Massarotti – Italia)

La giuria:
Presidente – Sergio Lugo (Buenos Aires – Argentina)
Ambrogio Pollastro (Galliate - Italia)
Stefano Volpi (Pisa – Italia)

  • shares
  • Mail