Auto di lusso: Bentley in forte crescita in Cina

bentley

Bentley prevede di raddoppiare quest'anno le vendite in Cina, per la crescente fame di auto di lusso messa in mostra da quel mercato. Zheng Biao, direttore della divisione regionale del marchio, è esplicito nella sua analisi: "I nostri volumi saranno almeno doppi rispetto a quelli del 2009. Ci avviamo verso i 1000 esemplari".

Lo scorso anno erano state piazzate 421 unità, facendo del Paese della Grande Muraglia il terzo mercato mondiale, dopo Stati Uniti e Regno Unito. Nel primo semestre del 2010 Bentley ha venduto in Cina 376 vetture, con un'impennata del 116 per cento sull'esercizio precedente.

La casa della "B" alata, di proprietà del gruppo Volkswagen, dispone di 11 punti vendita nel più grande mercato orientale. Per soddisfare la robusta domanda, si sta ampliando la rete dei concessionari a un ritmo più rapido del previsto. Nel 2011 dovrebbero esserci 22 saloni, con diverse aperture in città di secondo livello, come Shenyang, Dalian, Taiyuan e Xi'an.

"Le località del nord-est e dell'ovest - aggiunge Zheng- sono i nostri prossimi obiettivi, perché vogliamo essere presenti in tutti i punti a più alta crescita economica". Così la casa britannica completa in anticipo quasi tutto il piano espansivo previsto per il 2014, quando saranno in attività 30 store del brand. Attesi anche degli investimenti in promozione e assistenza.

Buone notizie giungono anche da Rolls Royce e Maserati. La presenza del "Tridente", nei primi nove mesi dell'anno, è cresciuta del 60%, con interessanti prospettive per il futuro. Un sondaggio dalla società di consulenza statunitense Bain & Co mostra come la Cina resti il mercato a più rapida crescita per i beni di lusso. Il continuo incremento di milionari e miliardari fa della regione un mercato potenzialmente senza limiti per le auto più esclusive.

Via | Asiaone.com

  • shares
  • Mail