I 5 yacht più belli in approdo nei porti chic del mondo

Si avvicina l’estate e per gli yacht di lusso cominciano a profilarsi uscite sempre più ricorrenti, in alcune delle destinazioni più glamour del pianeta.

a:2:{s:5:"pages";a:6:{i:1;s:0:"";i:2;s:11:"Yacht Azzam";i:3;s:13:"Yacht Eclipse";i:4;s:11:"Yacht Dubai";i:5;s:13:"Yacht Octopus";i:6;s:25:"Yacht Diamond Are Forever";}s:7:"content";a:6:{i:1;s:1039:"FRANCE-RUSSIA-YACHT-ABRAMOVITCH

Abbiamo scelto per voi 5 degli yacht più belli fra quelli che si preparano ad impreziosire i porti chic del mondo, in un matrimonio prezioso che susciterà sicuro interesse, per la magia di una tela di taglio veramente esclusivo.

Sono panfili da mille e una notte, di proprietà di facoltosi personaggi, che si sono potuti concedere dei giocattoli nautici di altissimo livello, dal prezzo esorbitante, anche rispetto ai parametri dei ricchi. Seguiteci nel nostro viaggio alla loro scoperta. Una cosa è sicura: guardandoli si resta a bocca aperta. Questi capolavori nascono dalla passione e dalla voglia di apparire, in una sfida che ha portato a dimensioni da nave da crociera.

";i:2;s:1085:"

Yacht Azzam

Lo yacht di lusso Azzam (che significa determinazione) è lo yacht più lungo e costoso al mondo, battendo il primato fino ad oggi detenuto dall’Eclipse del miliardario russo Roman Abramovich.

Il nuovo record è stato guadagnato con un vantaggio di diciotto metri sulla sublime creatura del patron del Chelsea, che secondo me conserva il primato in termini di bellezza.

Azzam si estende per 180 metri, quindi quanto due campi di calcio. Il suo costo di costruzione ha toccato quota 600 milioni di dollari, contro i 340 dell’Eclipse. Dispone di sistema di difesa antimissile, di vetri antiproiettile e di due eliporti. Del pacchetto fa parte anche un piccolo sottomarino. Non potevano mancare, ovviamente, il cinema, il ristorante e la discoteca.

Superfluo dire che il lusso a bordo è sfrenato. Questo yacht di lusso è stato costruito dal cantiere tedesco Lurssen per il principe saudita Alwaleed bin Talal, boss di Kingdom Holding, una società attiva in diversi ambiti.

";i:3;s:1673:"

Yacht Eclipse

E’ lo yacht più bello e lussuoso del mondo, almeno secondo me. Appartiene a Roman Abramovic. Difficile, in realtà, fare delle classifiche quando le valutazioni non si basano su elementi oggettivi come la lunghezza, il volume interno, la potenza, il costo di acquisto, ma l’esperienza e la passione ci porta qualche volta a sbilanciarci, senza la pretesa di dare verità matematiche.

E’ un yacht che si erge a vetrina del tema del lusso, interpretato nel migliore di modi, per la gioia di chi può vivere i suoi spazi. Agli altri non resta che ammirarlo da fuori, magari in occasione di uno dei suoi giri sulle acque del Mediterraneo.

Sul piano dimensionale, questo capolavoro è lungo 163 metri. La sua nascita è il frutto della passione e della voglia di apparire del suo proprietario, che ha preteso una grandezza degna quasi di una nave da crociera.

Tanti gli effetti speciali, molta la sostanza, in una miscela di lusso e tecnologia senza paragoni, per dominare la scena nei porti più esclusivi del pianeta. La sua dotazione lascia a bocca aperta, annullando il confine fra sogno e realtà.

Incredibile la dotazione dell’Eclipse, che non si priva assolutamente di nulla. Ci sono due piazzole per elicottero e altrettante piscine, una delle quali grande quanto una pista da ballo. Gli ospiti hanno a disposizione 24 cabine con schermi cinematografici, mentre per l'armatore c'è una suite con tetto apribile. Tutto è concepito con uno sfarzo di livello superiore, che segna il nuovo limite di riferimento. Uno scudo laser protegge dagli obiettivi dei paparazzi, perché ogni aspetto è stato curato al meglio.

";i:4;s:1355:"

Yacht Dubai

A ridosso dell'Eclipse si colloca il Dubai, che perde la sfida della grandezza rispetto al modello di Abramovich per un solo metro. E' un 5 stelle galleggiante, con linee affusolate che dissimulano le dimensioni, ma il confronto con le altre barche lascia emergere la sua consistenza.

Il fascino sublime delle forme nasce dalla capacità creativa di Andrew Winch, che ha confezionato un mix di classe e modernità da manuale. Con il sapiente gioco dei volumi, l’attento studio dei dettagli e l’equilibrio dialettico del corpo, il panfilo esprime un’eleganza genuina e senza tempo, degna del grande autore che lo ha concepito.

Anche gli interni, curati dallo staff di Platinum Yachts, sono una galleria della bellezza, dove il gusto compositivo trova risalto nella superba combinazione dei materiali, scelti con cura dai progettisti per dare la migliore consistenza ad un’anima di elevata nobiltà. Appartiene al sovrano del piccolo Emirato di cui porta il nome.

Molto lungo, con i suoi 155 metri, l'Al Said Larssen di proprietà del sultano bin Abdul Aziz dell'Arabia Saudita. Alle sue spalle si colloca l'Al Mirqab, dello sceicco Hamad bin Jaber Al Thani. Anche se è lontano dal podio, continua a farsi valere il Rising Sun di Larry Ellison, boss della Oracle che ha speso 200 milioni di euro per averlo.

";i:5;s:589:"

Yacht Octopus

Qualche volta fa tappa a Porto Cervo, in Costa Smeralda, dove il fascino è di casa. Questo yacht di lusso, lungo 126 metri, appartiene a Paul Allen, socio di Bill Gates alla Microsoft.

L'imprenditore informatico statunitense, che occupa un posto di alto livello nella classifica di Forbes sugli uomini più ricchi del mondo, con un patrimonio personale di 13.5 miliardi di dollari, ama il mare e i gioielli che lo solcano. Il suo panfilo, considerato fra i più belli e costosi del pianeta, porta a bordo due elicotteri: uno a poppa, l'altro a prua.

";i:6;s:1376:"

Yacht Diamond Are Forever

Nell'elitario comparto dei mega yacht di lusso si ritaglia il suo spazio il "Diamond Are Forever", un albergo galleggiante firmato Benetti, che incanta per la magia dei suoi 61 metri. Il nome è la personalissima firma di Mr John Staluppi, armatore di lungo corso, da sempre appassionato della saga cinematografica dell'agente segreto inglese James Bond.

Questo modello offre una linea esterna elegante, che si caratterizza per le forme compatte e i volumi dinamici e slanciati, nel rispetto dell'equilibrata combinazione di elementi progettuali classici e soluzioni stilistiche moderne e innovative che sono diventate il tratto distintivo e la firma del cantiere italiano nel mondo.

A bordo, la personalizzazione è totale, aderendo perfettamente alle richieste e ai desideri dell’armatore. L’arioso layout degli spazi coperti permette di accogliere fino a dodici ospiti, cui consegna emozioni da sogno. Il design degli interni e le decorazioni sono il frutto della vena creativa di K. Marshall/Usonia. La ricchezza degli allestimenti è impressionante ed esprime la quintessenza della raffinatezza classica. I mobili su misura assicurano il massimo comfort unito al migliore impatto visivo.";}}

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail