Slow Wine 2011: ecco quali vini di classe scegliere

Fabio Giavedoni ha curato per Slow Food, con oltre 200 collaboratori, l'edizione della guida annuale dedicata al vino. A giorni ci sarà la degustazione di presentazione per la Lombardia, con i vini premiati dal simbolo della Moneta e da quello della Bottiglia.

Riconoscimenti che prendono in considerazione non solo i vini degustati, ma anche il lavoro in vigna. Perché Slow Wine non è semplicemente una guida, ma è anche un progetto di forte valorizzazione dei territori italiani e del mestiere di vigneron. Una guida che pone un forte accento sul rapporto tra l’uomo e la terra, una fotografia dell’enologia italiana fatta non limitandosi alla degustazione.

Abbiamo chiesto a Fabio di indicarci le bottiglie con le quali, anche un appassionato di produzioni d'alta gamma, si può avvicinare alla filosofia tutta italiana che certifica il mangiare lento.

Ecco la lista delle scelte da fare quest'anno in enoteca:

Valle d’Aosta:
Chardonnay Cuvée Cois 2008 Les Cretes

Piemonte:
Barbaresco Asili 2007 Bruno Giacosa
Barolo Cascina Francia 2006 Cascina Francia
Barolo Le Vigne 2006 Sandrone

Lombardia:
Franciacorta Dosage Zéro 2005 Ca' del Bosco

Trentino:
Granato 2007 Foradori

Toscana:
Chianti Classico Rancia Riserva 2007 Fattoria di Fèlsina

Campania:
Taurasi Vigna Macchia dei Goti 2006 Antonio Caggiano

  • shares
  • Mail