Porsche: accessori per il ritorno alla 24 Ore di Le Mans

Il tempo è maturo: il 14 giugno Porsche sarà presente nella griglia di partenza della più prestigiosa gara del calendario endurance, dopo un'assenza durata 16 anni. Per l'occasione è stata svelata una linea di accessori.

Porsche accessori 24 Ore di Le Mans

Porsche lancia una gamma di accessori per celebrare il ritorno nella categoria maggiore della 24 Ore di Le Mans, la cui edizione 2014 si profila all'orizzonte. Con 16 vittorie all'attivo, la casa tedesca vanta il primato nella maratona della Sarthe, il cui nome appartiene alla leggenda dell'automobilismo da corsa.

In onore della sfida transalpina, Porsche presenta la Factory Team Collection e la Racing Collection. La prima consiste nella replica di tre giacche utilizzate dal team tra il 1968 e il 1970.

I colori sono diversi, come l’allestimento, ma tutte si legano intimamente alla tradizione storica del costruttore tedesco, che si prepara a vivere la nuova avventura agonistica.

Sono dei pezzi di pregio, in grado di suscitare un vivace interesse nei fans del marchio, che punta al successo assoluto nella sfida francese.

Nel pacchetto di proposte sviluppato in vista della gara c’è pure un modello in scala 1:8, realizzato artigianalmente, della Porsche 919 Hybrid, molto curato in ogni particolare. Solo cento gli esemplari previsti, con le firme dei piloti ufficiali Porsche per la maratona transalpina alle porte.

Salgono a quota 2.014 unità i cronografi Racing, che si legano idealmente al mondo delle corse e alla tradizione sportiva della cavallina di Stoccarda. Non mancano polo, ombrelli da sole, berretti ed altri accessori. Nella gamma c’è pure un’interpretazione in scala 1:43 della vettura attesa al vie delle danze a Le Mans.

Cresce intanto l’interesse per il ritorno di Porsche nella categoria maggiore, a 16 anni dall’ultima vittoria della casa tedesca nella maratona francese. L’azienda di Zuffenhausen, come già scritto, vanta il primato alla 24 Ore di Le Mans, con 16 vittorie all’attivo, l’ultima delle quali conseguita nel 1998 con la 911 GT1. L’obiettivo è ancora una volta quello di centrare il bersaglio più grosso, ma non sarà facile.

  • shares
  • Mail