Ferrari Store, scultura in argento limited edition

scultura ferrariIl Ferrari Store celebra il Cavallino Rampante con un articolo di grande pregio, destinato a un pubblico di intenditori. Si tratta di una scultura in argento, alta 20 centimetri, che riproduce il simbolo della casa di Maranello.

L'opera, in edizione limitata di 99 esemplari, nasce da un attento lavoro artigianale e viene proposta al prezzo di 4.900 euro. Ricordiamo che la nascita dell'emblema si lega al coraggioso cavaliere dell'aria Francesco Baracca, maggiore decorato di medaglia d'oro, asso dell'aviazione militare, caduto sul Montello dopo 34 duelli aerei vinti, abbattuto da un "banalissimo" colpo di fucile sparato da un cecchino austriaco accucciato in trincea.

Sulla carlinga del suo aereo il mitico emblema. "Il valoroso maggiore Baracca -riportava un bollettino di guerra dell’epoca- il giorno 19 giugno 1918 non ha fatto rientro da una difficile missione militare". Cinque anni dopo la storia volle che il campione dell'aria caduto in battaglia e il mito nascente dell’automobilismo sportivo incrociassero i loro destini.

Il 17 giugno del 1923, infatti, sul Circuito del Savio, Enzo Ferrari vinse la sua prima corsa. "In quell'occasione -ricorda il Commendatore- conobbi il conte Enrico Baracca, padre dell'eroe. Da quell'incontro nacque il successivo, con la madre, contessa Paolina". Fu un appuntamento molto commovente. La madre di Francesco Baracca lo aspettò a Ferrara, per rivivere con lui i ricordi del figlio tanto amato.

L'Asso ed il giovane Enzo avevano in comune la passione per la velocità, per la sfida e per l'ardimento. Si trattò di una sorta di passaggio di consegne! Ricorda Enzo Ferrari, nelle sue memorie: "Fu la contessa Paolina a suggerirmi l'idea. Ferrari, mi disse, metta sulle macchine il cavallino rampante del mio figliolo. Vedrà, le porterà fortuna". Da quel momento sui bolidi da corsa della Scuderia apparve quello stemma. "Il cavallino era ed è rimasto nero -ricorda Ferrari nel suo diario- io aggiunsi il fondo giallo canarino, il colore di Modena, la mia città".

Via | Ferrari.com

  • shares
  • Mail