Il miliardario Stewart Rahr dona 500.000 dollari in beneficenza e Alicia Keys risorge su Twitter


E' di pochi giorni fa l'iniziativa di Alicia Keys, Digital Life Sacrifice, a cui hanno aderito altre 18 star, in occasione della giornata mondiale contro l'AIDS: la cantante ha lasciato un ultimo tweet in cui annunciava la sua "morte virtuale" fino al raggiungimento di 1 milione di dollari di donazioni.

I soldi sarebbero andati a bambini di Africa e India affetti dall'HIV e alle loro famiglie, tramite la fondazione Keep a Child Alive di Alicia Keys. Fino al raggiungimento dell'obiettivo benefico, nè la cantante nè tutte le altre star aderenti (come Usher, Serena Williams, Elijah Wood, Jennief Hudson, Janelle Monae, Swizz Beatz, Justin Timberlake e Lady Gaga) avrebbero più postato nulla su Twitter o su qualunque altro ambiente virtuale.

Ebbene, l'obiettivo è stato raggiunto molto in fretta grazie anche all'intervento decisivo del miliardario Stewart Rahr che ha donato alla causa 500.000 dollari e che ha fatto resuscitare virtualmente tutte le star coinvolte nell'iniziativa, dopo solo 6 giorni di "morte apparente".

Il primo a "risorgere" è stato Ryan Seacrest, con un messaggio entusiasta circa il suo ritorno su Twitter e con un ringraziamento particolare al miliardario, anche conosciuto come Stewie Rah Rah.

Via | LaTimesBlog

  • shares
  • Mail