Oris Chronoris Studiotorino

oris studiotorinoL’interesse di Oris (maison attiva dal lontano 1904) per la complicazione cronografica risale al 1970 quando produce, in collaborazione con Dubois Depraz, il suo primo orologio dotato di cronografo e al quale si ispira il Chronoris, nato nel 2005.

Con la tradizione di Oris si fonde la passione per il design automobilistico di Alfredo Stola, titolare della Studiotorino, la carrozzeria torinese che ha presentato nel giugno dello scorso anno la sua personale interpretazione della Porsche Boxster ispirata ala 550 RS del ’54 (due i modelli proposti: R Spider da 355 Cv o RK Spider da 440 Cv con meccanica Ruf, tuner Porsche) ma dalla quale riprende un solo componente: il parafango anteriore sinistro (tutto il resto è totalmente riprogettato).

Dalla collaborazione dei due marchi nasce Chronoris Studiotorino, un orologio dalle caratteristiche tipicamente sportive, pezzo forte del catalogo di accessori Studiotorino.


oris studiotorinoSue qualità distintive sono il generoso quadrante decentrato dei minuti cronografici posto alle ore 12 con impresso il marchio dell’azienda torinese (il conteggio dei secondi cronografici, con precisione a 1/5 di secondo, avviene attraverso la lancetta, anch’essa di colore arancione, posta al centro del quadrante) e la scala tachimetrica per la misurazione della velocità media. La cassa, realizzata in più componenti, ha un diametro di 40 mm ed è in acciaio (al pari dei pulsanti) con vetro zaffiro e trattamento antiriflesso (vetro minerale sul lato fondello).

Ad esaltare le sue caratteristiche sportive, il cinturino in pelle nera e arancione (ma nella speciale confezione che lo accompagna è incluso anche un bracciale in acciaio).

Cuore dell’orologio un movimento meccanico a carica automatica su ottima base Valjoux 7750, preciso e affidabile, con modulo cronografico e datario (posto alle ore 6).

  • shares
  • Mail