Maxi Yachts: lo studio Zuccon crea una divisione specifica

yacht studio zuccon

Per rispondere alle crescenti richieste del mercato dei maxi yacht e per valorizzare le esperienze accumulate negli anni in questo settore, la Zuccon International Project amplia strategicamente il proprio organico, creando un team interno dedicato prevalentemente alla ricerca & sviluppo sui modelli di grandi dimensioni.

Lo studio romano di architettura e industrial design, attivo in diversi ambiti, ha iniziato la sua attività progettuale nello specifico segmento con il 46M Al Fahed, realizzato in acciaio e alluminio dal Cantiere Baglietto di Varazze, al quale sono successivamente seguiti altri esemplari, di differenti dimensioni, che hanno arricchito ed ampliato il suo know-how.

Negli ultimi dieci anni, questo ambito tipologico ha visto aumentare in modo significativo l'impegno del laboratorio di progettazione, in partnership soprattutto con il cantiere CRN di Ancona, che ha realizzato molti lavori e sta portando a termine un nuovo modello di 80 metri, il più grande maxi yacht fino ad ora realizzato dalla Zuccon International Project.

yacht studio zuccon
yacht studio zuccon
yacht studio zuccon
yacht studio zuccon

Per la specifica attività è stata creata all’interno dello Studio una nuova divisione "Maxi Yacht", che opererà prevalentemente su questa tipologia di imbarcazioni. La decisione, come spiega l'architetto Gianni Zuccon, nasce sia da una domanda continuamente crescente per le grandi barche, sia dalla necessità di dedicare a queste professionalità, competenze e sensibilità capaci di rispondere al complesso sistema di specificità proprie di simili prodotti.

La nuova organizzazione sarà strutturata in cinque comparti, interagenti continuamente tra loro, con persone che dovranno comunque avere esperienze multiple, partecipando a rotazione alla ricerca specifica delle divisioni.

Via | Andreasculati.it

  • shares
  • Mail