St. Regis a Roma venduto a sceicco del Qatar

Come altri gioielli presenti nel nostro Paese, il complesso alberghiero della capitale è in mani straniere. Adesso il St. Regis è di proprietà araba.

St.Regis Roma

Il St. Regis di Roma passa di mano e finisce nel portafoglio di Constellation Hotels Holding, che fa capo ad Hamad bin Jassim Al Thani, sceicco del Qatar.

St.Regis Roma

L’entità della spesa sostenuta dal potente aristocratico orientale è pari a 110 milioni di euro, finiti nelle casse del gruppo americano Starwood, che sta dismettendo in massa le sue proprietà immobiliari.

St.Regis Roma

Sono molte le compagnie qatariane impegnate nello shopping alberghiero di fascia all’alta, per una diversificazione degli investimenti ritenuta opportuna in presenza di risorse economiche quasi illimitate.

St.Regis Roma

Come riferisce il sito de “Il Sole 24 Ore”, nell’orbita del ricco emirato ci sono anche l'hotel Intercontinental di Roma, il Gallia di Milano, il Four Season di Firenze e il polo turistico della Costa Smeralda. Niente male, vero?

St.Regis Roma

Tornando al St. Regis di Roma, questo è considerato uno degli alberghi più prestigiosi della capitale, quindi del mondo.

St.Regis Roma

La nascita risale al 1894, quando iniziò ad offrire i suoi opulenti interni, custoditi da una facciata austera, al godimento degli ospiti, che nel corso degli anni hanno potuto sperimentare nei suoi spazi esperienze di soggiorno memorabili.

Sfarzoso l’allestimento delle 138 camere e 23 suite, arredate con stile nobile ed esclusivo, per un’esperienza alberghiera di livello superiore. Dentro si registra una felice miscela di stili: Impero, Regency e Luigi XV.

St.Regis Roma

Tutto è gestito con cura, per un relax totale, che proietta in una dimensione di benessere indimenticabile, anche per chi è abituato a nuotare nel lusso. Molto bella anche la collocazione ambientale. La Spa e i molti servizi cuciti su misura del cliente rendono ancora più incredibile il soggiorno. All’altezza del resto anche la cucina e gli spazi per i meeting. Ora queste pregevoli alchimie sono sotto la gestione dello sceicco Hamad bin Jassim Al Thani e della sua compagnia.

Foto | Stregisrome.com

  • shares
  • Mail