Avo Uvezian: a NYC per gli 85 anni di un mito del tabacco


Strangers in the night: strano, nemmeno su Wikipedia trovereste la risposta alla mia domanda. Chi ha composto questo classico immortale, cantato da Sinatra di là, e da Mina di qua dalle nostre parti? La risposta è una bel pezzo di storia che unisce jazz, lusso, Caribe e personalità eccezionali - proprio come piace a me.

Il nostro uomo, Avo Uvezian, lo vedete nella foto qui sopra. Libanese di Beirut, ha vissuto da bambino nelle capitali del mondo arabo, emigrando nel 1947 a New York per continuare gli studi musicali alla prestigiosa Julliard. Negli anni '80 lo troviamo a Porto Rico, soddisfatto patron del proprio locale, dove suona il pianoforte per gli ospiti. Negli anni '90 decide di far produrre una linea di sigari a Santo Domingo. E pochi anni dopo Avo diventa un marchio affermato nel mondo del fumo lento, sinonimo di perfezione e dolce vita.

Se volete assaporare lo stile Avo, vi propongo due soluzioni: un week end nella sommessa eleganza di Pontresina in Engadina, dove da tre anni c'è una Avo lounge per amanti del sigaro, presso l'Hotel Saratz. Oppure un volo a New York per festeggiare gli 85 anni di Avo al Grand Havana Room: avete due settimane per prenotare, volo e cena di gala. Sarà l'occasione di gustare in anteprima anche l'edizione limitata di sigari commemorativi: qui i dettagli.

  • shares
  • Mail