Un cinema esclusivo batte i multiplex

piccoli cinemaQualche giorno fa vi avevamo invitato a creare una sala di proiezione privata per evitare i fastidi tipici delle grandi sale. Qualcuno ha esteso il concetto ed ha creato una sorta di cinema molto esclusivo.

Dopo aver innondato il mondo di multiplex, dagli Stati Uniti arriva la controtendenza con la ricossa dei piccoli cinema. L'obiettivo dichiarato di Big Picture è quello di battere i multisala sul terreno della qualità del servizio.

Come si può vedere dalle immagini l'atmosfera generale è quella di assoluto relax. Niente chiasso, niente confusione. No ai popcorn trangugiati nelle orecchie dei vicini.

I posti a sedere sono solo 125 e c'è da credere che non sia per nulla facile averne uno. La sala è caratterizzata dalle comode poltrone che lasciano ampi spazi tra le varie file. I fortunati in prima fila, inoltre, hanno a dispozione un pouf per stendere le gambe.

Lo stile generale, c'era da aspettarselo, si rifà molto al quel mondo dell'800 che ben conosciamo. Tutto infatti ricorda i grandi teatri come l'Operà di Parigi o La Scala di Milano. Nelle varie sale è possibile conversare con gli amici, vedere o essere visti. Il bar, in particolare, è un pezzo originale parigino datato 1880.

Il cinema, quindi, si propone come luogo di aggregazione chic e sofisticato, alla pari dei lounge bar e con un pizzico di fascino in più. Un modo diverso, finalmente, di concepire la visione di un film.

  • shares
  • Mail