Le 3 auto Porsche con tecnologia plug-in ad H2R Ecomondo

Mobility for sustainability: questo il motto dl più importante salone italiano dedicato e alla mobilità green, che ha visto la casa tedesca in prima linea.

Porsche ibride

Porsche Italia ha portato in anteprima ad H2R Ecomondo, nei padiglioni espositivi della Fiera di Rimini, le sue auto con tecnologia plug-in, le cui batterie possono essere caricate anche senza l'ausilio del motore a combustione interna, utilizzando una fonte di energia elettrica esterna collegata attraverso sistemi a cavo o wireless.

Porsche ibride

La Cayenne S E-Hybrid ha affiancato la Panamera S-E Hybrid nell’area test drive. In mostra anche la 918 Spyder e la 919 Hybrid protagonista nelle gare dell’endurance mondiale.

Porsche ibride

Il primo modello menzionato si caratterizza per il fatto di essere la prima ibrida plug-in nel settore dei SUV Premium ed è quindi anche una vera novità anche fuori dalla gamma Porsche.

Porsche ibride

Al momento la casa tedesca è l’unico costruttore al mondo che offre tre modelli ibridi plug-in nel catalogo commerciale. Essi uniscono la guida completamente elettrica anche per tratti piuttosto lunghi con i vantaggi dei motori più moderni e a basso consumo, senza problemi di autonomia.

Porsche ibride

La più prestazionale delle tre è ovviamente la 918 Spyder, che è anche l’auto più costosa del listino attuale della casa di Stoccarda.

Porsche ibride

Una parte del piacere di guida di tutti e tre i modelli plug-in risiede nell’interazione intelligente dei due tipi di propulsione, con integrazione dei vantaggi. Ad accomunare queste vetture provvede una regolazione della trazione sulle ruote posteriori in stile sportivo.

Porsche ibride

Mentre la Panamera S E-Hybrid esprime la propria potenza completamente sull’asse posteriore nel modo classico di una Gran Turismo, le altre due auto sono dotate di trazione integrale.

  • shares
  • Mail