Borse griffate all'asta benefica di Charitystars per l'emergenza ebola

E’ il male del momento: quello che suscita maggiore interesse in questa fase. Per contrastare gli effetti dell’ebola, sei borse griffate andranno all’asta.

borsa-1-ferragamo

Ieri ha preso le mosse l'asta benefica online di 6 borse griffate per raccogliere fondi destinati all’emergenza ebola in uno dei paesi più colpiti da questa epidemia: la Sierra Leone.

La raccolta fondi, destinati ai progetti della ONG COOPI (Cooperazione Internazionale per contrastare gli effetti della patologia), è in svolgimento sul sito www.charitystars.com. Importanti le adesioni.

Ferragamo, Renato Balestra, Vivienne Westwood, Agatha Ruiz de La Prada e Valentino Orlandi sono le prestigiose case di moda che hanno aderito all'iniziativa donando una borsa per l'asta, il cui flusso di offerte si chiuderà il 7 dicembre.

borsa-2-vivienne

Si prevedono incassi di un certo livello, sia per la qualità dei lotti offerti alla tentazione dei potenziali acquirenti, sia per la destinazione benefica delle risorse così raccolte. I fortunati che riusciranno ad aggiudicarsele, potranno fare un bel dono di Natale alla persona amata e a gente che non vive la stessa fortuna, stretta nell’incubo della povertà e delle malattie.

Del ventaglio di borse messe all’incanto fanno parte due special limited edition dell’iconica SOFIA di Ferragamo create appositamente per COOPI.

I fondi raccolti attraverso l'asta saranno utilizzati per gli interventi alla periferia di Freetown, nella città di Kissy, per portare aiuti al locale centro sanitario e alle famiglie colpite dall’Ebola e dalla crisi alimentare ad essa collegata, con distribuzione di derrate e di materiale igienico, attività di formazione e di accoglienza per i bambini resi orfani e abbandonati a causa dell’ebola.

Grazie a questo progetto sarà possibile aiutare direttamente 643 donne e bambini e le 22.400 persone della comunità di Kissy Town.

  • shares
  • Mail