Ray Dalio e altri miliardari entrano nel progetto filantropico di Gates e Buffett

Sono a quota 69, fra famiglie ricche e miliardari, quelli del Giving Pledge, il progetto filantropico avviato da Bill e Melinda Gates e da Warren Buffett, per devolvere gran parte del proprio patrimonio in beneficenza, in vita oppure dopo la morte tramite una cospicua eredità ad associazioni benefiche.

Nell'ultima settimana sono entrati a far parte del programma dieci nuovi nomi, tra cui spicca quello del miliardario americano Ray Dalio, accompagnato nella decisione dalla moglie Barbara.

Ray Dalio, fondatore della Bridgewater Associates, fa parte della top ten degli hedge fund manager più importanti al mondo, è la 162 persona più ricca del pianeta (secondo la classifica Forbes 2011) e ha commentato la sua entrata nel programma Giving Pledge in una lettera, dove si dice soddisfatto del suo "buon investimento", che di fatto consiste nel privarsi di eccessi e superfluo, per aiutare chi invece è in carenza di risorse.

Gli altri nuovi nomi entrati a far parte del progetto sono Joyce e Bill Cummings, John Paul DeJoria, Phillip e Patricia Frost, Harold e Sue Ann Hamm, Vinod e Neeru Khosla, Rich e Nancy Kinder, Edward W. e Deedie Potter Rose, Lynn Schusterman, e Annette e Harold Simmons. Sul sito di Giving Pledge l'elenco completo e aggiornato dei paperoni che hanno aderito al programma, con le relative lettere di partecipazione.

Via | Businesswire

  • shares
  • Mail