Ferrari 250 GT LWB California Spider del 1959 a 7,7 milioni di dollari

Ennesima asta a cifre record per le Ferrari d'epoca. I modelli del “cavallino rampante” continuano a dominare la scena internazionale, con quotazioni milionarie.

ferrari-asta-01

Una Ferrari 250 GT LWB California Spider del 1959 è stata battuta all'asta per la stratosferica cifra di 7,7 milioni di dollari. La vendita è stata curata da Gooding&Company, sulla piazza di Scottsdale. A passare di mano è stato l'esemplare con numero di telaio 1425 GT, uno dei cinquanta realizzati.

Qualche tempo fa un'altra auto della stessa famiglia era stata ceduta per 5,8 milioni di dollari: sul suo libretto il nome del regista e produttore francese Roger Vadim, ex marito della mitica Brigitte Bardot, una delle donne più affascinanti che il mondo del cinema abbia mai conosciuto.

Meno note le credenziali del venditore del modello battuto da Gooding&Company, la cui sessione ha raccolto un successo oltre le aspettative, con 23,5 milioni di dollari, 17 dei quali provenienti dalla cessione di cinque vetture straordinarie della casa di Maranello.

ferrari-asta-02

A 4.070.000 dollari è stata battuta una rarissima 400 Superamerica Serie I Coupé Aerodinamico, prodotta nel 1962 in appena sette esemplari e restaurata nel rispetto delle specifiche originali, al punto di essere stata certificata dal dipartimento Ferrari Classiche.

ferrari-asta-03

La terza quotazione più alta è stata raggiunta per una 330 GTS del 1968, che è passata di mano alla cifra di 2.420.000 dollari. Si tratta di uno dei 99 esemplari prodotti. Ha raggiunto invece oltre 1,9 milioni uno dei 350 esemplari della 250 GT Lusso del 1963, una pietra miliare nell’evoluzione delle vetture supersportive. Ad 1,6 milioni è invece stata ceduta una 275 GTS del 1966, prodotta in appena 200 esemplari.

ferrari-asta-04

Le altre dodici Ferrari battute all’asta in Fashion Square a Scottsdale hanno raggiunto il valore complessivo di 6 milioni di dollari. Tra queste spiccano una 330 GTC del 1967, che ha toccato quota 907.000 dollari, una 365 GTB/4 Daytona del 1973, modello che si impose per tre volte nella leggendaria corsa di cui porta il nome, che ha sfiorato i 700.000 dollari, mentre a poco meno di un milione è stata venduta la 641/2 di Formula 1 del 1990. Si tratta della vettura usata da Nigel Mansell nella seconda parte della stagione. Con quella monoposto il pilota inglese vinse un discusso Gran Premio del Portogallo e salì sul podio in Spagna e in Australia.

Via | Ferrari.com

  • shares
  • Mail