L'hotel Park Hyatt Milano presenta gli esclusivi bar e bistrò

In questi ultimi tempi, gli hotel più rinomati si concedono dei bar sempre più belli, che diventano il centro di un dinamismo che rende ancora più vive le strutture.

Hotel Park Hyatt Milano

L'hotel di lusso Park Hyatt Milano ha incaricato l’architetto Flaviano Capriotti di riconfigurare l’intero piano terra nell’ala che ospita ristorante e bar. Il progetto oggi completato è pensato per dare all’area bar una maggior centralità nella vita dell’impianto, ma anche per diventare un punto di riferimento per il pubblico milanese.

Hotel Park Hyatt Milano

Il nuovo design degli ambienti è ricco di rimandi alla storia e all’esperienza milanese. La cucina mantiene la forte impronta dello Chef Andrea Aprea, legando assieme la tradizione gastronomica italiana con la contemporaneità della cucina internazionale.

Hotel Park Hyatt Milano

Il bar è stato concepito per essere il centro delle aree pubbliche e conviviali dell'albergo, posizionandosi come punto di contatto tra la Cupola Lobby Lounge e il ristorante VUN. Rinnovato anche nel nome, lo stile del MIO è glamour e informale, accoglie tutte le funzioni principali dell’hotel nell'arco dell’intera giornata: la colazione, il pranzo, l'aperitivo, la cena e il dopo cena. 

Hotel Park Hyatt Milano

Ad un passo dalla Galleria Vittorio Emanuele II, nel cuore della città, il locale vuole essere la destinazione per i pranzi del financial district di Milano, così come il luogo elettivo per l’aperitivo: ricco di stimoli per il mondo della moda e del design milanese.

Hotel Park Hyatt Milano

L’ambiente è formato da tre aree: la sala del banco bar, la sala dei legni e il bistrò. Il design del Mio è un omaggio alla grande tradizione tessile ed artigiana di Milano. Le trame tessili, così come tutti gli arredi e i complementi, sono stati realizzati su disegno dell’architetto in esclusiva per Park Hyatt Milano, complesso ricettivo nel cuore del capoluogo lombardo, ambientato in uno sfarzoso palazzo classico ottocentesco, con eleganti interni progettati dall'architetto Ed Tuttle.

  • shares
  • Mail