Trouble, il cane milionario conclude la sua esistenza

cane

L'esistenza di Trouble è arrivata al capolinea. Il celebre cane della ricca Leona Helmsley è morto dopo 12 anni di vita terrena. Questo maltese era salito agli onori della cronaca per aver beneficiato di un lascito di 12 milioni di dollari. Nonostante l'esplicita richiesta della proprietaria, non ha avuto sepoltura accanto a lei, perché i regolamenti di New York lo vietano. L'amico a quattro zampe è stato allora cremato.

Benché destinatario di una vita agiata, Trouble era stato turbato negli ultimi tempi da alcuni malanni. La sua salute era cagionevole. L'animale, acquistato in un negozio di Manhattan, venne subito introdotto alla bella vita, tra ville di lusso, limousine e jet privati. Ricordiamo che Leona aveva estromesso dal suo testamento i due nipoti, per ricoprire d'oro l'adorato cagnolino.

La ricca signora, vedova di un magnate degli hotels, ha accontentato i discendenti in linea diretta con le 'briciole': solo (si fa per dire) 5 milioni di dollari a testa. Ma ad una condizione: che vadano almeno una volta all'anno a pregare sulla tomba del padre, l'unico figlio della Helmsley anche lui scomparso. Come prova, i due nipoti dovranno firmare il libro dei visitatori. Evidentemente la fiducia verso gli eredi non era molto radicata nell'anziana donna.

Via | Msnbc.com

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: