Omega Speedmaster Moonwatch: mito intramontabile

E' stato chiamato in causa recentemente dopo una specie di mini-sondaggio sulla preferenza verso due "mostri sacri" prodotti da Rolex. Non potevamo, allora, che celebrare anche lui, a pieno diritto tra i più belli e più apprezzati orologi sportivi esistenti: lo Speedmaster nasce nel 1957 e nel 1966 acquisisce anche la denominazione aggiuntiva "Professional". Fin dal 1962 la NASA aveva iniziato ad acquistare alcuni modelli prodotti dalle più importanti aziende orologiere (la scelta coinvolse 12 orologi) per valutarne l'utilizzo nelle missioni spaziali. Ma per essere un degno e affidabile compagno degli astronauti, l'orologio ideale doveva essere in grado di superare con successo tutti i test più duri (elevata umidità, corrosione, temperature estreme, vibrazioni, rumori, pressione ecc.). Lo Speedmaster riuscì nell'impresa e si aggiudicò all'apice della carriera il riconoscimento (divenuto lo slogan del prodotto) di "primo orologio indossato sulla luna" (inciso sul fondello avvitato con il rilievo il simbolo del drago con testa di cavallo, insieme all'iscrizione recante l'adozione da parte della Nasa).


Ancora oggi lo Speedmaster Professional, referenza 3570.50, è uno degli orologi sportivi più apprezzati. Monta il calibro 1861 (su base Lemania 1874), movimento meccanico a carica manuale, installato in una cassa in acciaio di 42 mm di diametro e 14,5 di spessore. Sue caratteristiche principali la funzione di cronografo gestibile attraverso i pulsanti a pompa con l'ulteriore indicazione, sulla lunetta, della scala tachimetrica per la misura della velocità media oraria. Il vetro è in esalite, il bracciale (la versione più apprezzata) in acciaio con chiusura deployante.

Bello da ammirare, di un fascino straordinario, deve il suo successo indiscusso alla grande qualità e, fattore tuttosommato strano per un orologio così importante, un ottimo rapporto qualità prezzo. Per un mito senza tempo, con una storia così avvincente e una qualità così platealmente manifesta, 2.200 euro (catalogo) sono davvero ben spesi!

Negli ultimi anni il suo successo è stato confermato dalle numerose varianti: con movimento automatico certificato COSC (il Broad Arrow), con datario e fasi di luna (calibro 1866), dedicato al pilota Michael Schumacher, al delicato polso femminile o in versione Racing con quadrante in fibra di carbonio.

  • shares
  • Mail
235 commenti Aggiorna
Ordina: