Ferrari 458 Italia a effetto discoteca

Mi piacerebbe conoscere il vostro parere sul trattamento subìto da questa Ferrari 458 Italia, realizzata dal tuner Phkosugi su un esemplare già dotato del kit estetico by Oakley Design. Io preferisco evitare di dire troppe cose, perché la trasformazione in "discoteca stradale" della preziosa opera di Maranello è una cosa che mi ferisce tanto.

Meglio tornare sul modello standard, privo di sfavillanti effetti luminosi, ma ricco di classe e contenuti. La 458 Italia è una berlinetta a due posti che beneficia dell'esperienza maturata in Formula 1. Il know-how derivato dalle competizioni è presente non solo in virtù di un trasferimento puramente tecnologico, ma anche "sensoriale", grazie al forte accento posto sul connubio quasi simbiotico tra pilota e vettura.

La spinta è assicurata da un nuovo motore di 4.5 litri. Si tratta del primo V8 a iniezione diretta della Casa di Maranello montato in posizione posteriore-centrale. Dotato del tradizionale albero piatto, eroga 570 CV a 9000 giri/minuto. Con una potenza specifica di 127 CV/litro raggiunge il primato assoluto della specie. La coppia massima è di 540 Nm a 6000 giri/minuto, di cui più dell’80% disponibile già a 3250 giri/minuto.

Il cambio a doppia frizione a 7 marce abbina le performance a un eccezionale comfort di marcia. Gli ingegneri sono intervenuti sulla rapportatura, per meglio interpretare la curva di potenza e coppia del propulsore. Questa trasmissione è in grado di garantire maggior vigore già dai bassi regimi e il raggiungimento della velocità massima con la marcia più alta. Due dati sintetizzano l'attitudine spiccatamente prestazionale dell'auto: accelerazione 0-100 km/h in meno di 3,4 secondi e velocità massima superiore ai 325 km/h. Cosa pretendere di più?

  • shares
  • Mail