Muore Michele Ferrero, il padre della Nutella

Lutto per l'Italia, che perde uno dei suoi imprenditori più capaci. Michele Ferrero lascia questo mondo, consegnando in eredità una holding con 35 mila dipendenti.

ferrero

E' morto Michele Ferrero, fondatore dell'omonimo gruppo di Alba, cui si devono molti prodotti dolciari entrati nel costume della società: Nutella, ovetto Kinder, Ferrero Rocher, Mon Chéri e Tic Tac, solo per citare alcuni dei più noti.

Il grande imprenditore tricolore ha chiuso la sua parentesi terrena nella giornata odierna a Montecarlo, dopo una lunga malattia. Aveva 89 anni ed era l'uomo più ricco d'Italia, nella classifica sui paperoni del mondo stilata nel 2014 da Forbes, dove occupava il 22° posto assoluto: davvero niente male una collocazione del genere per un nostro connazionale.

Nell'aprile del 2011 una grande sofferenza per lui: la prematura scomparsa del figlio Pietro, morto su una bicicletta, in Sud Africa, colto forse da un infarto. Aveva 48 anni ed era Ceo, insieme al fratello Giovanni, del celebre gruppo dolciario piemontese, il terzo a livello mondiale.

Pietro si trovava nel continente nero, dove aveva una casa, per valutare la nascita di uno stabilimento a Johannesburg. In missione con lui c'era anche il padre Michele, che adesso lo segue nel Regno dei Cieli. Ai familiari le nostre più sentite condoglianze.

  • shares
  • Mail